Fecondazione eterologa: primi successi anche in Italia

Tre coppie sono riuscite ad avviare gravidanze grazie alla fecondazione eterologa: riflessioni e prospettive

eterologa

Fecondazione eterologa: dopo l’abolizione del divieto, ecco i primi successi (meteoweb.eu)

Roma – Da poco abolito il divieto con la sentenza della Corte costituzionale, arrivano ora le prime gravidanze ottenute grazie a fecondazione eterologa: si tratta di tre coppie che hanno fatto ricorso a ospedali romani e che ora stanno vivendo l’emozione di una gravidanza.

TRE CASI – A dare l’annuncio è stata l’associazione Luca Coscioni, che da tempo si occupa di questioni etiche e mediche: «na settimana fa una notizia bella e importante: il primo test di gravidanza positivo per una coppia che grazie ad una donazione di gameti ha ottenuto una gravidanza nella propria città, Roma – ha spiegato Filomena Gallo, segretario dell’associazione – l’ho conosciuta, ha voluto condividere con noi questo momento di grande emozione e gioia dopo aver portato avanti insieme per 10 anni una lunga battaglia contro i divieti della legge 40». Sono altri due, poi, i casi di riuscita fecondazione eterologa, sempre a Roma, che dipingono un quadro di questa prima fase post abolizione della legge 40.

E UN ALTRO CASO – La quarta coppia sarebbe originaria della Puglia, ma avrebbe fatto ricorso al dottor Severino Antinori, uno dei pionieri della fecondazione assistita, recandosi alla clinica Matris di Milano. Il caso, si tratterebbe di infertilità maschile, sarebbe stato risolto e le prime ecografie confermerebbero l’efficacia dell’impianto.

eterologa

Il futuro è depositato in altri ricorsi di fronte alla Consulta (meteoweb.eu)

ANTINORI – Proprio Antinori ha rilasciato alcune dichiarazioni: «tutti aspettano le linee guida del ministero, ma noi siamo andati avanti lo stesso, convinti che queste linee guida non siano altro che una scusa per attendere ‘sine die’ e di fatto impedire l’eterologa in Italia – ha spiegato l’esperto – mentre anche a detta di giuristi che ho consultato la sentenza della Corte Costituzionale automaticamente ripristina la normativa precedente alla legge 40, quindi per noi l’eterologa è già pienamente lecita. Per farla ci siamo attenuti alle linee guida europee, nel pieno rispetto della deontologia medica, e stiamo lavorando per praticarne altre». Tutto questo dovrebbe dare «speranza alle tante coppie che ancora oggi sono costrette ad andare all’estero, perché in Italia, a tre mesi dalla sentenza, ancora l’eterologa non si fa. Noi la facciamo, si deve sapere che oggi si può fare anche nel nostro Paese».

PROSSIMI TRAGUARDI – A dettare altre esigenze per il futuro è stata di nuovo Filomena Gallo, che ha spiegato quali sfide li attendono: « Nei prossimi mesi saremo nuovamente in Corte costituzionale sugli ultimi divieti della legge 40/40: embrioni non idonei per una gravidanza alla ricerca e accesso alla procreazione medicale assistita per le coppie fertili portatrici di patologie genetiche. Con le coppie ci auguriamo che anche il governo e il parlamento accolgano con soddisfazione questo annuncio e si adoperino quindi per cancellare gli ultimi divieti e non per aggiungerne altri».

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews