Facebook: referendum sulla privacy

Roma – Dal 1° giugno – e fino all’8 – è online il primo sondaggio, anzi referendum, di Facebook relativo alla privacy, in sostanza i grandi capi del social network blu vogliono sapere quanto possono spingersi oltre nella condivisione dei dati personali degli utenti.

Contrariamente a quello che si può pensare, non si tratta di un mero e generoso atto “democratico”, ma di un modo per mettersi al sicuro, per essere inattaccabili dopo aver venduto ai pubblicitari tutte le informazioni degli utenti che determinano gli annunci che appaiono sulla nostra homepage.

Le novità che Facebook vorrebbe lanciare riguardano diverse impostazioni delle pagine, nuovi strumenti per gli amministratori, l’utilizzo dei dati anche al di fuori della piattaforma. A questo si aggiunge la valutazione della Timeline: mantenerla o tornare alla vecchia configurazione?

Perché il sondaggio sulla Data Use Policy sia valido, e quindi perché l’opinione sia considerata consultiva, sarà necessario raggiungere un quorum, proprio come per i veri referendum: dei 900 milioni di utenti dovrà votare almeno il 30 percento, quindi 270 milioni di persone.

Il lancio di questo sondaggio sembra chiarire un punto essenziale: le menti che operano dietro al più popolare social network del mondo si sono rese conto che vendere i dati degli utenti equivale a cedere beni di cui non hanno la proprietà. Ma se ne sono resi conto anche i mercati e gli utenti, per questo il sondaggio è essenziale per imprimere un cambio di dimensione a Facebook.

Francesca Penza

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews