Expo 2015. Grotteschi incidenti nell’incontro tra Renzi e Nazarbayev

Renzi

Matteo Renzi a Expo 2015 (fonte: expo2015.org)

Milano – Expo 2015 ha celebrato il paese del Kazakistan con un National Day interamente dedicato al paese dell’ex Unione Sovietica. Ospite d’onore della giornata di oggi è stato Nursultan Nazarbayev, presidente della Repubblica del Kazakistan, che, dopo essere stato accolto dal ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, ha incontrato il premier italiano Matteo Renzi.

DUE SFORTUNATI CONTRATTEMPI - L’incontro è stato macchiato da due singolari, quanto sfortunati, episodi che hanno interessato i due presidenti all’avvio e al termine business forum italo-kazako.
Il primo episodio ha riguardato l’inizio dell’incontro tra Matteo Renzi e Nursultan Nazarbayev, che hanno visto rinviato il loro discorso a seguito di un problema con i microfoni della sala dell’Auditorium di Expo 2015 dove, tra interventi maldestri e prove audio, ci sono voluti una trentina di minuti per far avviare l’evento.

Al termine del discorso e dimenticato l’imbarazzo del contrattempo iniziale, i due sono stati protagonisti di un altro inconveniente; Matteo Renzi e Nursultan Nazarbayev sono rimasti chiusi nell’ascensore del Palazzo Italia ed è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per liberare i due sfortunati leader politici. L’accaduto, indubbiamente non lusinghiero per Expo 2015, è stato sdrammatizzato da Giuseppe Sala, commissario unico di Expo 2015, e da Matteo Renzi stesso che ha commentato con la battuta «abbiamo stretto i rapporti con il Kazakistan…».

Nursultan Nazarbayev, presidente della Repubblica del Kazakistan (fonte: asianews.it)

Nursultan Nazarbayev, presidente della Repubblica del Kazakistan (fonte: asianews.it)

I TEMI DELL’INCONTRO - L’incontro con Nursultan Nazarbayev, oltre che di qualche piccolo inconveniente, è stato ricco di contenuti e di proposte per un maggiore dialogo tra il Kazakistan e i paesi dell’Unione Europea. In particolar modo il presidente ha auspicato la creazione per una Via della Seta economica, che garantisca un facilitato passaggio di merci tra Cina e Europa, attraverso il Mar Caspio, e ha presentato il progetto della prossima Esposizione universale, che avverrà nel 2017 proprio nella capitale kazaka di Astana, il cui tema principale sarà l’energia, attorno a cui ruoterà la questione fondamentale della sicurezza energetica.
Non  è mancato poi, visti i terribili fatti di cronaca degli scorsi giorni, un accenno importante alla lotta contro il terrorismo, discorso avviato da Matteo Renzi che ha chiesto al presidente Nursultan Nazarbayev «uno sforzo geopolitico comune per la pace».

Alessia Telesca

foto: asianews.it; expo2015.org

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews