Eurolega: Riscatto Siena, per Roma è davvero finita

REGAL BARCELLONA – LOTTOMATICA ROMA 80-56

Ricky Rubio in maglia spagnola (dribleo.com)

Al cospetto della corazzata blaugrana, il nuovo corso di coach Filipovski subisce l’ennesima brusca battuta d’arresto europea: con la testa ormai concentrata solo sul campionato, Washington e compagni resistono solo nei primi minuti di gara, quando proprio il folletto americano sembra avere in mano le chiavi dell’incontro. Djedovic stecca, Crosariol fa virgola e Smith delude: non bastano le ottime giocate di Ali Traorè e le iniziative di Nemanija Gordic per controbattere una franchigia equilibrata, in cui nonostante le consuete difficoltà offensive anche Ricky Rubio riesce a brillare con ben 4 recuperi, 5 rimbalzi e 5 assist. L’ex Maccabi Alan Anderson è il primo trascinatore del parziale che a cavallo di primo e secondo quarto lancia il Barcellona in doppia cifra di vantaggio e la seconda parte di gara diventa pura formalità per sistemare le cifre a referto. Roma si consola con la ritrovata vena di Washington (16 punti con 8-12 da 2) e con il buon rendimento difensivo di Gigi Datome, pur nell’ormai caratteristica incostanza balistica.
Con una differenza canestri a dir poco imbarazzante e uno 0 nella casella delle vittorie, anche un girone di ritorno perfetto non lascerebbe speranze di rimonta ai capitolini, chiamati ora a un definitivo rilancio nei confini nostrani.

PARTIZAN BELGRADO – MONTEPASCHI SIENA 58-66

Rimane aggrappata al sogno qualificazione la Montepaschi Siena, che pur soffrendo ancora per l’assenza di McCalebb trova un Nikos Zisis in grande spolvero, direttore con personalità di un’orchestra in cui brillano anche Rimantas Kaukenas (14 punti con 5-8 da 2) e soprattutto Andrea Michelori, glaciale dalla lunetta nel fissare il punteggio finale a tabellone.

Coach Pianigiani e Siena ricominciano a sperare (roseto.com)

Il Partizan dopo le Final Four dell’anno passato ha rivoluzionato – come di consueto – il roster, ricreando un mix di talento, gioventù e chiocce esperte per valorizzare altri potenziali fenomeni:Jan Vesely, prospetto di ala piccola da prima scelta NBA, parte bene ma si spegne alla distanza, fallendo anche dei tiri liberi fondamentali nel tenere il punteggio in equilibrio. È proprio la freddezza dalla linea della carità il fattore determinante nelle sorti dell’incontro: Siena commette qualche fallo in più del normale (ben 29 totali) e manda in lunetta il Partizan ben 12 volte in più. Jawai, Vesely e Gist si fermano sul ferro qualche volta di troppo e nonostante i 13 di Jerrell Curtis (con 9 su 12 in lunetta) la partita prende i binari scelti da coach Pianigiani.
Shaun Stonerook soffre offensivamente ma completa il proprio score con 7 rimbalzi, 3 assist e 4 recuperi, mentre passano in cavalleria le ampiamente negative prestazioni di Rakovic (1 su 8 al tiro) e Jaric, sempre più comparsa in una squadra di cui ancora non padroneggia i meccanismi. Per Siena c’è ora un girone di ritorno ad inseguimento, con Real Madrid ed Efes Pilsen ancora favorite per i primi due posti che significano passaggio di turno.

Andrea Samele

RISULTATI E CLASSIFICHE -
GRUPPO E
Caja Laboral – Panathinaikos 77-70
Unicaja Malaga – Lietuvos Rytas 98-91

Classifica: Caja Laboral e Panathinaikos 2-1, Lietuvos e Unicaja 1-2

GRUPPO F
Maccabi Tel Aviv – Olimpia Lubiana 104-67
Regal Barcellona – Lottomatica Roma 80-56

Classifica: Barcellona 3-0, Maccabi 2-1, Lubiana 1-2, Lottomatica Roma 0-3

GRUPPO G
Real Madrid – Efes Pilsen 89-86 (OT)
Partizan Belgrado - Montepaschi Siena 58-66

Classifica: Real Madrid 3-0, Efes Pilsen 2-1, Montepaschi 1-2, Partizan 0-3

GRUPPO H
Fenerbahce Ulker – Zalgiris Kaunas 80-72
Olympiacos – Power Valencia 77-62

Classifica: Fenerbahce 3-0, Olympiacos 2-1, Valencia 1-2, Zalgiris 0-3

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews