Euro 2016: testa agli ottavi, ecco le possibili avversarie dell’Italia

La vittoria dell'Italia sul Belgio ha regalato euforia ad ambiente e tifosi, con questi ultimi che già pensano agli ottavi di finale. Ma quali avversarie ci aspettano?

Italia

L’Italia parte forte e già si parla di ottavi di finale. Ma quali saranno le avversarie? E passare per primi conviene davvero? (foto: ibtimes.it)

Finisce la prima giornata e il Paese si trasforma. Un popolo che fino a una settimana fa era pronto – almeno  con la testa- a fare le valigie e tornare a testa bassa dalla Francia, ora si gode una squadra che non solo vince e sorprende, ma che rappresenta un raro caso di ottima prestazione vista finora. La vittoria con il Belgio ha rovesciato totalmente il quadro, portando da un lato a una feroce invasione di un precedentemente deserto carro dei vincitori, e dall’altro sostituendo i presagi di sventura con previsioni più o meno fondate sui prossimi avversari dell’Italia. Forse è presto per parlarne, ma in fin dei conti, specie in un torneo in cui la fase a gironi viene superata da sedici squadre su ventiquattro, possiamo anche spingerci oltre la scaramanzia e valutare, caso per caso, quali potrebbero essere le prossime avversarie degli azzurri.

L’ITALIA PASSA PER PRIMA: QUALI AVVERSARIE?- Ammettiamo, ma non concediamo, che l’Italia finisca l’opera con la stessa grinta con cui l’ha iniziata, e che il prossimo 22 giugno figuri in testa al Gruppo E. Ebbene, guardando il tabellone, l’avversaria prefissata sarà la seconda del gruppo D, che, con ogni probabilità – e considerata anche la prima giornata – sarà una tra Croazia e Spagna. Abbinamenti tutt’altro che facili, sia considerata la notevole caratura delle avversarie, sia i precedenti che, specie nel caso dei croati, non sembrano proprio convincenti. Nessuna vittoria in gare ufficiali contro la compagine ex-jugoslava, contro le due sconfitte e i quattro pareggi. Decisamente meglio con gli spagnoli, dove la situazione è posta in equilibrio da quattro pareggi e una vittoria per parte. C’è da preoccuparsi? Forse si, ma preferiamo confermare quanto già scritto in un precedente articolo: l’Italia, e la partita del Belgio sembra averlo confermato, dà il meglio di sé quando parte da sfavorita. Ben vengano allora fin da subito avversarie ostiche, anche se stavolta forse si esagera. Perchè dopo gli ottavi arrivano i quarti, e lì, con molte probabilità, ad attenderci ci sarà la Germania.

Italia

Italia-Germania ai quarti? I precedenti ci sorridono, ma quella tedesca è decisamente una corazzata (foto: guerinsportivo.it)

L’ITALIA PASSA PER SECONDA: QUALI AVVERSARIE? – Paradossalmente, passare per secondi disegnerebbe, almeno sulla carta, una situazione decisamente meno infausta. La seconda del gruppo E è infatti accoppiata con la prima del gruppo F, un girone tutt’altro che irresistibile composto da Portogallo, Austria e Islanda e Ungheria, e che vede proprio quest’ultima come momentanea capolista. Tuttavia, anche qualora i lusitani dovessero riprendersi il posto assegnatogli dai bookmakers, quanto fatto vedere nella prima partita da Cristiano Ronaldo e compagni non sembra sufficiente a togliere il sonno a squadre che puntano – per propria ammissione – ad arrivare fino in fondo. In più, con i lusitani il nostro è estremamente positivo: nel 1957 l’ultima sconfitta, alla quale hanno fatto seguito cinque vittorie azzurre in altrettante partite. In ultimo, ai quarti potremmo andare a incrociare l’Inghilterra, avversaria decisamente più abbordabile del panzer tedesco. Conviene allora passare per secondi? Non diciamo eresie. A prescindere dal grottesco scenario, secondo cui una squadra dovrebbe cercare di perdere in tutti i modi l’ultima partita per non vincere il girone, passare per secondi significherebbe, con ogni probabilità, non riuscire a fare più di tre punti nelle prossime partite contro Svezia e Irlanda. Ora, ammesso e non concesso che al Portogallo manchi qualche marcia rispetto alle altre due possibili avversarie, l’Italia andrebbe ad approcciare la sfida con l’umore sotto gli scarpini, perdendo cioè quel valore aggiunto che le ha permesso di vincere e convincere contro il Belgio. Conviene davvero? No, decisamente no.

ITALIA TERZA AL GIRONE: QUALI AVVERSARIE? – Debacle, tremenda debacle. L’inizio è stato fantastico, poi un crollo verticale ha portato l’Italia ad approdare agli ottavi solamente dalla porta di servizio. Approfondiamo questa ipotesi, con l’Italia che sfiora l’eliminazione e passa agli ottavi come migliore terza. Chi incrociamo? A seconda dei gironi che porteranno tre squadre agli ottavi, le probabilità si stringono intorno alla Francia padrona di casa – con cui abbiamo vinto l’ultima partita ufficiale nel 2008, rompendo un digiuno che durava da trent’anni – o la prima del Gruppo D, quindi, di nuovo, una tra Spagna e Croazia. Ma, per quanto sia tutto possibile, è un’ipotesi a cui non bisogna nemmeno pensare. Se passare per secondi avrebbe delle ripercussioni sull’umore, farlo per il rotto della cuffia potrebbe portarci ad un passo dalla terapia di gruppo. E, almeno fino alla prossima partita, siamo un popolo di sportivi ottimisti.

 

Carlo Perigli

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews