Eto’o? E tre! L’Inter asfalta il Werder Brema

L’Inter passeggia sui tedeschi del Werder Brema nel secondo turno del girone B di Champions League: straordinario Eto’, prestazione collettiva da incorniciare. Unica nota stonata l’infortunio di Lucio. Poker anche del Tottenam al Twente, il Barcellona per la terza volta non riesce a battere il Rubin Kazan

di Francesco Guarino

INTER – WERDER BREMA 4-0: Eto’o (I) 21’ p.t., 27’ p.t., 36’s.t., Sneijder (I) 34’ p.t

Strepitosa tripletta al Werder Brema per Samuel Eto’o (calciomercatoweb.it)

MILANO – Un marziano è sbarcato a San Siro. O, per meglio dire, ci è tornato. L’anno scorso Samuel Eto’o era stato relegato da Mourinho ad onesto lavoratore di fascia, uomo di quantità più che di qualità. Nonostante la mortificazione offensiva, il suo apporto tattico era stato fondamentale per la conquista del triplete interista. Quest’anno Benitez lo ha guardato in faccia e gli ha chiesto di imbracciare di nuovo il fucile e salire in prima linea. Tre tiri in porta e tre gol al Werder sono una risposta da guerriero navigato.

CARTA VELINA – La barricata fisica Wesley-Mertesacker- Prodl-Silvestre, issata da Schaaf a protezione di Wiese, ha la consistenza della carta velina. Dopo un passaggio in lavatrice. L’Inter fatica un po’ all’inizio, quando Biabiany e Coutinho devono prendere le misure alla posizione di esterni larghi alle spalle del diamante nero Eto’o, con il solito Sneijder a disseminare saggezza nella trequarti avversaria. Julio Cesar prova a ravvivare la partita con un’uscita a farfalle dopo solo 3 minuti, ma Lucio dice di no a pochi metri dalla porta spalancata. Al 21’ inizia lo show della perla camerunense: palla filtrante di Cambiasso, inserimento felino di Eto’o e palla tra le gambe di Wiese. Altri 6 minuti ed arriva il bis, con il numero 9 nerazzurro che raccoglie un suggerimento di Lucio e lo converte in gol dopo una umiliante (per gli avversari) progressione. Non finisce qui, perché 7 minuti più tardi Sneijder infila di nuovo Wiese, raccogliendo il +1 fantacalcistico dell’onnipresente Eto’o. Nella ripresa Schaaf dovrebbe sostituire tutti e 4 i suoi difensori con altrettanti cartonati, ma preferisce lasciarli in campo a prendere lezioni di calcio. L’Inter si limita a gestire palla e pungere sporadicamente, fino a quando al 36’ Eto’o decide di portarsi a casa il pallone della partita, entrando in porta palla al piede dopo aver ridicolizzato ancora una volta le mummie teutoniche.

Diego Milito, fermo ai box per infortunio: tornerà titolare? (lastampa.it)

MILITO, E ORA? – In una serata da incorniciare, di fronte a Benitez si para il primo grande rebus della sua avventura italiana: Eto’o ha faticato un po’ lo scorso anno a prendere le misure al calcio italiano e al metodo di gioco rigoroso di Mourinho, che sacrificava lo spettacolo all’altare della concretezza. Con un gioco più spregiudicato come quello del tecnico spagnolo, ma soprattutto col ritorno al suo vero ruolo, il camerunense è un’arma letale. Tre mezze punte alle spalle o un secondo attaccante accanto? Non importa: se Eto’o viene sdoganato dai compiti difensivi, è l’attaccante più pericoloso del mondo. A fare le spese dello stato di forma del camerunense è inevitabilmente Diego Milito, ieri fuori per infortunio ma disponibile per Benitez già da domenica. Difficilmente i due possono convivere al centro dell’attacco, le reciproche caratteristiche li porterebbero ad attaccare il pallone e la difesa avversaria allo stesso modo e nelle stesse zone di campo, dimezzando di fatto il potenziale offensivo dell’Inter. Benitez riuscirà davvero a tenere in panchina l’eroe della scorsa Champions? Per ora i problemi nerazzurri sono altri: infermeria affollata ad Appiano Gentile, con Julio Cesar e Lucio a preoccupare in vista dello scontro con la Juventus di domenica. Entrambi sostituiti, il portiere almeno dovrebbe recuperare senza problemi.

I RISULTATI DELLE ALTRE PARTITE E LE CLASSIFICHE ————————->

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

1 2

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews