Estate al museo: gratis per due mesi i musei civici di Milano

Il logo di 'Estate al Museo' - Milano ed Eni (comune.milano.it)

Milano – Abbiamo parlato di festival ed eventi che stanno colorando le giornate di questo caldo luglio, ma non possiamo dimenticare di segnalare un’iniziativa inaugurata pochi giorni fa nel capoluogo meneghino. Come lo scorso anno, cittadini milanesi e non, turisti e passanti, avranno la fortuna di poter ammirare gratuitamente, per quasi due mesi (fino all’8 settembre) le opere dei Musei Civici di Milano grazie alla collaborazione tra Comune di Milano ed Eni, che hanno individuato una partnership vincente tra pubblico e privato in grado di sostenere una politica culturale strategica anche in vista dell’Expo 2015 (e ci auguriamo che proceda anche oltre).

Così parla l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno: «Quest’estate Milano, grazie a Eni, è in grado di offrire gratuitamente tutta l’arte e la bellezza racchiusa nei suoi musei a milanesi, turisti, visitatori italiani e stranieri. Chi ha già visitato alcune collezioni potrà riscoprire lo straordinario patrimonio artistico comunale e potrà conoscerne altre; per tutti gli altri sarà un’occasione speciale per conoscere quella ‘Milano città d’arte’ che è ancora segreta per molti e che aspetta solo di essere conosciuta e svelata».

Cominciata venerdì 19 luglio l’iniziativa milanese si chiama, molto semplicemente, Estate al museo: il progetto di promozione e valorizzazione del patrimonio artistico che vuole rendere accessibile la cultura a tutti, per chi resta e per chi arriva.

Ma quali sono, precisamente, i Musei Civici milanesi? Il Museo del Novecento, dove possiamo ammirare una ricca collezione permanente che va da Pellizza da Volpedo sino all’arte concettuale del XX secolo. Per gli amanti dell’antichità è vietato perdere il Museo Archeologico, i Musei del Castello Sforzesco (Museo d’Arte antica, Pinacoteca, Museo delle Arti decorative, Museo degli strumenti musicali, Raccolte extraeuropee, Museo egizio, Raccolte archeologiche preistoria e protostoria), il Museo del Risorgimento e, per gli amanti della natura e della scienza, il Museo di Storia Naturale.

Questi musei rimarranno aperti, negli orari consueti e, lo ripetiamo, saranno gratuiti fino all’8 settembre.

Ricordiamo inoltre gli altri musei gratuiti a Milano: l’Acquario Civico, splendido esempio Liberty, la Galleria d’Arte Moderna situata nella meravigliosa struttura della Villa Reale, Palazzo Morando, lo Studio Museo Francesco Messina, il gioiello di via Jan esempio di collezionismo privato, la Casa Museo Boschi-Di Stefano.

Eni si riconferma un costante sostenitore della cultura a Milano: menzioniamo in merito l’appuntamento fisso a dicembre, con quadri provenienti da musei stranieri, sempre ad ingresso gratuito, e l’iniziativa in favore della street art che ha avuto luogo lo scorso anno. Che sia questa la via per promuovere e rendere accessibile l’arte e la cultura? Al momento i risultati di queste iniziative hanno registrato sempre numeri altissimi, suscitando interesse, incrementando il turismo e stimolando la creatività.

Benedetta Rutigliano

@bettyrutigliano

Immagine di copertina: milano.corriere.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews