Essere in grado o meno di ballare dipende da una molecola

A quanti è capitato su una pista da ballo di non riuscire a prendere il ritmo di una canzone, di sentirsi dei tronchi e di non riuscire a scatenarsi come si vorrebbe? Quanti invece sono consapevoli di essere portati per la danza, tanto da dare spettacolo ogni volta che mettono piede ad una festa?

I risultati di uno studio inglese realizzato dai ricercatori della Oxford University e pubblicati su Current Biology, ha dimostrato che la possibilità o meno di riuscire a trasformarsi in veri e propri cloni di Michael Jackson o Fred Astaire dipenderebbe dalla presenza o meno nel nostro corpo di una molecola.

Gambe e piedi non risultano perciò più sufficienti per potersi scatenare in pista. La sostanza chimica in questione , chiamata gaba, si trova nella testa e svolge un ruolo fondamentale in una regione del cervello che prende il nome di corteccia motoria e che si occupa della regolarizzazione e del controllo dei movimenti. Funziona come una sorta di inibitore della comunicazione tra neuroni; quindi alti livelli di questa sostanza rallentano le capacità del cervello di apprendere, al contrario livelli più contenuti di questa sostanza permettono alle cellule nervose di creare nuovi circuiti.

I ricercatori che hanno portato avanti lo studio , hanno domandato a un gruppo di volontari di apprendere una sequenza di movimenti con le dita, movimenti simili a quelli che si fanno quando si inizia a imparare a suonare uno strumento musicale. In seguito i volontari sono stati sottoposti a una risonanza magnetica: nei soggetti che erano riusciti a imparare l’esercizio senza difficoltà, la presenza di gaba risultava minima, mentre negli altri individui i livelli erano più elevati.

Rimane dunque il dubbio: essere portati per la danza può essere considerata una caratteristica innata? Alcuni scienziati sono fermamente convinti che la risposta del cervello ai livelli di gaba sia stabilita già dalla nascita, mentre altri sono convinti che questa molecola possa essere influenzata grazie alla pratica e all’esercizio.

Sara Mariani

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews