Esplosione in centrale nucleare francese a meno di 300 km dall’Italia

Secondo quanto riportato dal sito internet di Le Monde, una fornace della centrale nucleare di Marcoule , sita nella regione del Gard, a sud-est della Francia, è esplosa causando il rischio di fuoriuscita radiazioni. L’esplosione è avvenuta in un impianto di trattamento dei rifiuti di una filiale della EDF (Electricité de France). La struttura si trova a circa 270 km dal confine italiano.

La centrale di Marcoule (Le Monde.fr/Afp)

L’esplosione, avvenuta attorno alle 11.45, avrebbe causato la morte di un uomo, trovato carbonizzato, e il ferimento di altri quattro.

Un perimetro di sicurezza è stato creato attorno alla centrale per fronteggiare il rischio di perdite nell’immediato. I vigili del fuoco, presenti sul posto, non sono stati in grado di fornire una valutazione immediata del danno.

Il reattore di Marcoule è in parte usato dalla Areva, multinazionale francese del campo dell’energia, per produrre un combustibile che ricicla plutonio dalle armi nucleari. Quella in questione è stata la prima centrale nucleare francese e fa parte del più ampio sito nucleare Marcoule, un’installazione industriale gestita da Areva e dal Cea (Commissione per l’energia atomica).

A Marcoule furono costruiti inoltre i reattori nucleari a uso militare, per le ricerche destinate alla costruzione della bomba atomica francese poi testata nel tristemente famoso atollo di Mururoa.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews