Esordienti sul web, arrivano gli scrittori: il caso ‘Controvuoto’

Un modo originale (e no profit) di approcciarsi alla scrittura e all'editoria: 'Controvuoto' è l'interessante libro-progetto di Antonio Jr Ruggiero. Tra introspezione e bisogno di condividere per aiutare

CONTROVUOTO

Siamo abituati a vedere cantanti, attori e videomaker muovere i primi passi sul web facendosi conoscere grazie ai social network. I casi di grande successo non mancano, da Willwoosh (al secolo Guglielmo Scilla) ai napoletani The Jackal. La rete, però, può essere un trampolino di lancio anche per altre forme artistiche, al momento più indietro nella pratica degli “esordi digitali”. È il caso degli scrittori emergenti, che stanno cominciando a comprendere quanto internet possa essere per loro il migliore degli editori.

CONTROVUOTO, NON SOLO UN LIBRO - Un caso particolare è quello di Antonio Jr Ruggiero, giovane giornalista campano che per far conoscere il suo primo libro, Controvuoto, ha portato in rete tutte le fasi tipiche dell’attività editoriale (pubblicazione, promozione, ufficio stampa, ecc), andando anche oltre. Sul sito www.controvuoto.com, infatti, oltre alla fruizione diretta e al download gratuito dell’opera, Antonio ha espanso l’esperienza della lettura grazie a video-interviste, articoli e immagini che permettono di approfondire i temi sociali protagonisti del progetto. Il tutto rilanciato dalla pagina Facebook Controvuoto, dove i lettori possono interagire e scambiare opinioni. Un vero esempio di quella multimedialità tipica del web fatta propria dall’autore.

“Un libro tra le nuvole, che parte da una fobia, quella di volare, per parlare di molte altre cose che ci fanno paura, della violenza, del bullismo, del razzismo, ma senza proclami. Solo un pizzico di ironia”. Antonio descrive così la sua iniziativa e aggiunge: “C’è chi fa i conti con il passato, chi con le proprie debolezze o con i sentimenti e quindi con le persone. Io ho fatto i conti con le emozioni. Prima di questa avventura non mi ero mai chiesto a cosa servissero. In realtà, se lo avessi fatto, avrei risposto che sono un ottimo premio da ricevere quando sono positive e una sorta di punizione, quasi un difetto di fabbricazione della mente umana, quando derivano da episodi negativi. Oggi non è più così”.

INIZIATIVA NO-PROFIT - L’obiettivo è di interessare e allo stesso tempo aiutare chi ha vissuto brutte esperienze? “Esattamente. Controvuoto è un’iniziativa senza scopo di lucro e indipendente a servizio di tutti. Credo che una mia esperienza significativa non possa essere utile a chiunque, ma anche solo a un altro sì. Ecco, io scrivo per chiunque altro che, come me, nella vita ha qualche difficoltà a guardarsi dentro”.

Un capitolo significativo è dedicato a due ragazzine Rom sorprese a rubare nella metropolitana di Roma. Qui l’autore si è apertamente schierato contro chi pensa che per giovani di questo tipo “non ci sia più niente da fare”, rischiando delle critiche su un argomento controverso. “Chi sceglie solo temi popolari, parlando alla pancia delle persone, sono i politici che vogliono raccogliere consenso. Quando scrivi un libro, invece, se non parli di ciò che conosci e non dici ciò che pensi realmente si capisce e quello che scrivi risulta vuoto. Detto questo – prosegue l’autore – quelle due ragazzine avranno avuto 10 o 12 anni. Certo hanno sbagliato, ma perdere la speranza nei confronti di chi è così piccolo significa perdere la speranza in qualsiasi cosa. Significa non avere minimamente voglia di provare a cambiare ciò che non va nella società e aspettare che siano gli altri a farlo. Io non voglio essere così”.

Il libro Controvuoto si chiude con la postfazione del dottor Salvatore Grammatico, psicologo e autore a sua volta, con Albino Ronco, del volume Alla ricerca di Dio, due ricercatori in cammino. Una collaborazione “importante”, secondo Antonio, perché assicura una visione “specialistica” sui temi trattati che rendono più completo questo progetto.

Francesco Guarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews