Equitalia: sequestrato un esattore

VICENZA – Aumentano sempre di più le proteste contro Equitalia. Aumentano così tanto da sfociare in sequestro di persona. Si era partiti dalle manifestazioni in piazza dei giorni scorsi e si arrivati a quello che sembra essere proprio una sorta di punto di non ritorno.

Nella giornata di ieri, infatti, è stata raggiunta la vetta della ribellione rabbiosa. Un esattore di Equitalia è stato sequestrato mentre portava con sé una multa da pagare. Si tratta di una decisione che gli allevatori in protesta hanno preso di comune accordo dopo aver ricevuto la visita dell’uomo.

Il funzionario incaricato di Equitalia, infatti, si stava recando, in mattinata, presso un’azienda agricola di Lonigo per recapitare al titolare, un coltivatore diretto, una cartella esattoriale contenente una sanzione di 587 mila euro. All’arrivo dell’esattore, allora, il titolare, assieme ad altri cinque collaboratori, ha aggredito rabbiosamente l’uomo trasformandolo in ostaggio.

La multa in questione era stata stipulata in merito ad uno sforamento delle quote del latte. Inizialmente, gli aggressori si erano “limitati” a danneggiare gravemente l’auto dell’esattore, poi sono passati a pesanti insulti nei suoi confronti e, infine, hanno deciso di sequestrarlo in segno di protesta.

Pronti ad intervenire i Carabinieri del luogo e la direzione di Vicenza di Equitalia, che ha inviato un fax all’allevatore nel tentativo di spiegare che la titolarità del credito fa capo all’Agea, l’agenzia che eroga i crediti pubblici, e che, quindi, Equitalia non era possibilitata a sospendere il debito come scambio per l’ostaggio.

Stando alle parole del direttore di Equitalia, “le responsabilità relative a multe, tributi e contributi sono da ricercare altrove e non possono ricadere sugli agenti di riscossione. Il direttore ha anche sottolineato che la posizione dell’agenzia di riscossione crediti fa solo il suo dovere.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews