“En vivo!”: il nuovo live degli Iron Maiden

Iron Maiden è sinonimo di costanza, dedizione al lavoro, serietà, oltre che di musica di valore assoluto. Sulla cresta dell’onda fin dal loro esordio discografico del 1980, in più di trent’anni di carriera la Vergine di Ferro, tra album entrati nella storia dell’heavy metal (come minimo i primi cinque) e prove leggermente meno convincenti, ha saputo crearsi un seguito di fan immenso in tutto il mondo, mantenendo fama e qualità anche in periodi dove l’heavy metal non ha goduto di particolare fortuna (come ad esempio i primi anni ’90 con l’esplosione del grunge).

Dopo più di trent’anni di onorata e fortunatissima carriera e l’età non più verde dei membri della band (tutti più vicini ai sessanta che ai cinquanta) i Maiden hanno ancora voglia di mettersi in gioco con nuova musica e tour mondiali. L’ultimo album, il buon The Final Frontier, li ha riportati ai vertici del movimento heavy metal del quale peraltro sono sempre stati tra i paladini assoluti. Il gigantesco tour successivo li ha portati sui palchi di tutto il mondo, confermando la classe e la costanza di una band alla quale si può rimproverare veramente poco e dalla quale, soprattutto sul palco, si può solo imparare.

Questo nuovo live intitolato En Vivo! è la registrazione del concerto tenuto dagli Iron Maiden all’Estadio Nacional di Santiago del Cile il 10 aprile dello scorso anno. Un doppio cd, per un totale di 17 brani: c’è ben poco di nuovo da dire, riguardo ad una band sulla quale è già stato pensato, detto e scritto praticamente tutto.

Da notare la prima parte del concerto, maggiormente incentrata sui brani dell’ultimo album: scelta non inedita dei Maiden quella di portare dal vivo la quasi totalità dell’ultimo album pubblicato (ben 6 brani in questo caso), segno di una forte convinzione della band nel nuovo materiale, che rimane, anche se inferiore ai classici degli anni ’80, ottima musica che molti sbarbatelli dei giorni nostri possono anche sognare di riuscire a scrivere.

Bruce Dickinson

Come da tradizione non mancano i classici assoluti della band, quelli sui quali il pubblico si scatena e si fa sentire: 2 Minutes to Midnight, The Trooper, The Evil That Men Do, Fear of The Dark, The Number of the Beast, Hallowed be Thy Name, Running Free, classici immortali della storia dell’heavy metal.

Steve Harris, bassista, massimo songwriter e mente dei Maiden, è il solito martello in fase esecutiva, Nicko McBrain alla batteria non perde mai un colpo, cocktail di tecnica e potenza. I tre chitarristi sono potenti e precisi come al solito e Bruce Dickinson, alla faccia dei suoi 53 anni, sarebbe in grado di dare il pagone a tanti giovani cantanti tanto osannati di questi tempi.

Se proprio vogliamo trovare qualche pecca, possiamo sottolineare il fatto che le recenti composizioni della band sono eccessivamente lunghe per essere portate sul palco con lo stesso impatto del disco e la formazione con tre chitarre non è mai riuscita ad esprimersi nel pieno delle sue possibilità. Concludiamo con le “denigrazioni”, sottolineando come Live After Death del 1985 (uno dei più grandi live album della storia dell’heavy metal) rimane di un livello superiore e difficilmente avvicinabile.

Nonostante questo, En Vivo! è l’ennesima prova del talento di una band che, se può vantare il grandissimo successo ottenuto in questi anni, è solamente grazie ai propri indiscutibili meriti.

 

Tracklist

1. Satellite 15

2. The Final Frontier

3. El Dorado

4. 2 Minutes to Midnight

5. The Talisman

6. Coming Home

7. Dance of Death

8. The Trooper

9. The Wickerman

10. Blood Brothers

11. When the Wild Wind Blows

12. The Evil That Men Do

13. Fear of The Dark

14. Iron Maiden

15. The Number of The Beast

16. Hallowed Be Thy Name

17. Running Free

Alberto Staiz

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews