Empoli: bidella falsa cieca percepiva invalidità

Falsi invalidi: un "cancro" italiano

Falsi invalidi: un "cancro" italiano

EMPOLI (Fi)  – Non è il primo caso e non sarà probabilmente l’ultimo, ma ogni volta che emerge una situazione di ingiustizia che va a penalizzare fasce realmente deboli come quelle dei diversamente abili, si prova un senso di frustrazione. Si tratta questa volta di una donna che, pur lavorando regolarmente come bidella e senza avere problemi fisici di alcuna natura, percepiva una pensione di invalidità e degli assegni a titoli di indennità da accompagnamento.

A Empoli, in provincia di Firenze, la compagnia della Guardia di finanza, grazie ad una serie di indagini coordinate dal pm Leopoldo De Gregorio, ha scoperto la ‘furbetta’ che – con la complicità del marito anche lui ora agli arresti domiciliari – truffava lo Stato ricevendone delle sovvenzioni cui non aveva diritto. Le ipotesi di reato contestate alla coppia sono di truffa aggravata e falso materiale perchè non veritiera era la documentazione presentata al fine di usufruire della pensione di invalidità: è emerso che durante alcune visite mediche la donna aveva fatto credere di essere affetta da cecità ed aveva inoltre alterato un certificato rilasciato dalla Asl di Empoli.

Questa truffa aveva fruttato alla donna non solo le somme previste a titolo di indennità, ma anche un trattamento lavorativo ‘agevolato’ riservato per legge ai portatori di handicap. I dirigenti scolastici degli istituti dove la falsa cieca prestava servizio le avevano infatti, in diverse occasioni, concesso dei permessi retribuiti pari ad un totale complessivo di 110 giorni: una sorta di doppia ingiustizia quindi, perchè lesiva in fondo anche dei colleghi e degli studenti. La donna si è avvalsa della complicità e dell’assenso del marito e per questo il gip di Firenze, David Monti, ha disposto l’esecuzione di due misure di custodia cautelare

Laura Dabbene

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews