Emmy Awards, il dominio di Breaking Bad

Consegnati gli Emmy Awards, i premi per le serie Tv: Breaking Bad prende (quasi) tutto, anche Sherlock si difende. Delusione per Game of Thrones

emmy

Il cast di Breaking bad (lapatilla.com)

Los Angeles – La cerimonia di consegna degli Emmy Awards – qualcosa di molto simile a degli Oscar per la televisione – è andata in scena questa notte, consacrando l’ultima stagione di Breaking Bad, che ha raccolto anche premi per i singoli attori. Dominio quasi incontrastato anche per Sherlock, la miniserie della Bbc, che racocglie 3 Emmy su 4 nomination.

VINCITORI – Il Nokia theatre di Hollywood è stato il palcoscenico su cui Seth Meyers ha diretto una cerimonia ricca di sorprese, colpi di scena e qualche delusione. Breaking Bad ha conquistato per il secondo anno consecutivo il premio come miglior serie drammatica, aggiungendo a questo anche tre premi per Bryan Cranston, Anna Gun e Aaron Paul, tutti attori della serie, che ha conquistato un premio anche per la miglior sceneggiatura di un episodio.

SHERLOCK – Cumberbatch e Freeman possono sorridere: Holmes e Watson hanno conquistato entrambi l’Emmy dedicato agli attori per la categoria della miniserie, due premi che si aggiungono a quello di Steven Moffat – showrunner di Doctor Who – per la sceneggiatura di His last vow, uno degli episodi della terza stagione di Sherlock. Sconfitta per la Bbc, invece, nel premio per la miglior miniserie: le vicende dall’inquilino del 221b di Baker street non hanno conquistato l’Emmy che speravano Gatiss e Moffat, andato invece a Fargo.

Benedict Cumberbatch e Martin Freeman (www.ign.com)

Benedict Cumberbatch e Martin Freeman (www.ign.com)

BRILLA JENNEY – Star non legata al grande dominatore, Alison Jenney ha portato a casa ben due premi Emmy, uno per la sitcom Mom, uno per Masters of Sex, alla seconda stagione. Confermano la loro bravura anche Julia Louis-Dreyfus in Veep e Jim Parsons in The big bang theory.

DELUSIONI – Se Breaking Bad ha dominato la serata, meno del previsto hanno raccolto True Detective, House of Cards e Game of Thrones che, dopo un ampio riconoscimento in nomination, hanno raccolto pochissimo alla premiazione finale di questa edizione. Emmy per la miglior regia a True Detective, allora, e nient’altro: comunque un buon inizio per una serie già confermata.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews