Emergenza Tsunami, Indonesia in ginocchio

Secondo quanto affermato dalla Farnesina, tra le vittime non ci sono italiani

di Redazione

Continua a salire il numero delle vittime dello Tsunami che si è abbattuto ieri sulle coste indonesiane: 380 dispersi, 40 morti. Ma il bilancio potrebbe ancora aggravarsi ulteriormente. Almeno dieci villaggi sono stati cancellati dalla spaventosa forza delle onde, provocate dal fortissimo sisma avvenuto alcune ore prima sull’Isola di Sumatra, della magnitudo di 7,5 . Secondo quanto affermato dalla Farnesina, tra le vittime non ci sono italiani.

Lo Tsunami, con cavalloni dell’altezza media di tre metri, è penetrato per ben 600 metri nei territori dell’isola di Pagai. L’acqua ha raggiunto i tetti delle abitazioni, e a molti è tornato in mente il terribile ricordo della tragedia avvenuta nel 2004, quando morirono più  226 mila persone a causa della stessa calamità.

Nel frattempo, le autorità stanno inoltre provvedendo a sgomberare i territori (un’area di 10 chilometri) intorno all’Isola di Giava, dove si trova il vulcano Merapi. La caldera sarebbe infatti sul punto di esplodere: “L’energia continua a crescere. Speriamo si plachi, altrimenti rischiamo una eruzione di proporzioni come non abbiamo visto da anni”, ha detto il vulcanologo Surono.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews