Elezioni Milano: 1068 preferenze per il “supergiovane” Mangoni, Flop Vanoni

Milano - Tra le tante curiosità che hanno caratterizzato i risultati del primo turno delle elezioni amministrative di Milano, vi è senza dubbio l’exploit di preferenze  collezionate da Luca Mangoni, architetto milanese conosciuto soprattutto come il Supergiovane, artista del gruppo Elio e le Storie Tese.

L’architetto Mangoni ha raccolto 1068 preferenze, terminando la sua corsa al secondo posto nella lista di Milly Moratti, alle spalle solo della cognata del sindaco uscente.
Mille voti non sono moltissimi, ma sono certamente più di quanto si potesse immaginare e sono comunque sufficienti per togliersi la soddisfazione di aver battuto qualche avversario di lusso.

Ad esempio Matteo Lassini, inventore dei manifesti “Via le BR dalle procure” ha raccolto duecento voti in meno del Supergiovane, mentre Giovanni Terzi, anch’egli architetto ed assessore alle Attività produttive, Politiche del Lavoro e dell’Occupazione dell’amministrazione Moratti, ha addirittura ottenuto trecento preferenze in meno.

Per quanto riguarda poi la sfida tutta musicale con la candidata Ornella Vanoni che sosteneva Letizia Moratti, non vi è proprio stata sfida. La cantante milanese non è infatti riuscita ad andare oltre le 36 preferenze, un risultato sorprendentemente scarso vista la fama del personaggio.

Davide Lopez

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews