Elezioni europee 2014. Il programma di L’Altra Europa con Tsipras

elezioni europee 2014 programma altra europa tsipras

Immagine elettorale di L’Altra Europa con Tsipras

Roma – «Siamo radicali perché la realtà è radicale». Così si apre la convenzione programmatica di L’Altra Europa con Tsipras, lista ispirata ed affiancata all’omonimo Alexis Tsipras, leader della greca Syriza e candidato con il Partito della Sinistra Europea alla presidenza della Commissione Ue nelle Elezioni europee 2014.

La sfida di Tsipras per una nuova Europa è dunque raccolta in Italia da un manipolo di intellettuali, sostenuto da Sinistra ecologia e libertà (Sel) di Nichi Vendola Rifondazione comunista. Tutti insieme, in Elezioni europee 2014, srotolano il loro manifesto per oscurare «i conservatori», ovvero tutti gli altri: dal Pd di Matteo Renzi, ai leghisti fino al Movimento 5 stelle.

L’alternativa Tsipras si propone in 10 punti riassunti in breve.

EUROPA DEMOCRATICA – L’Europa può continuare il suo percorso solo a patto che evolva verso una organizzazione federale di Stati basata: a) su maggiori poteri al Parlamento Ue da cui dovrebbero dipendere la Commissione Ue, il Consiglio Ue, la Bce e il ministero delle finanze, Ecofin; b) maggiore partecipazione della cittadinanza europea alle decisioni.

EUROPA E DIRITTI – Per una costruzione come questa, secondo il programma Altra Europa con Tsipras, occorre rifondare i diritti: a) una nuova cittadinanza europea fondata sulle migliori esperienze di integrazione dei diversi Paesi membri secondo il principio della «costituzionalizzazione della persona»; b) norme a difesa delle culture e dei generi, a partire dalla donna.

EUROPA E IMMIGRATI – Sulla scia dei diritti mancati, L’Altra Europa con Tsipras chiama in causa anche quelli dei migranti. Per un equo riassetto del sistema socio-culturale chiede: a) ratifica della Convenzione Onu del 1990 sui diritti dei lavoratori migranti; b) diritto di voto amministrativo ed europeo nel Paese ospitante; c) cittadinanza europea; d) garanzia di arrivo in Europa; e) mercato del lavoro aperto agli immigrati; f) garanzia di libertà personale e chiusura dei centri di detenzione; g) diritto di accoglienza per tutti; h) accesso al welfare; i) divieto di esternazioni razziste nel dibattito pubblico; l) tutela dei minori.

EUROPA E TRATTATI – Secondo il programma Altra Europa con Tsipras, l’Unione ha sbagliato soprattutto nell’adozione di trattati rivelatisi causa di austerità nell’ambito di politiche giudicate neoliberiste. Le soluzioni: a) convergenza dei Paesi sulle politiche fiscali ed economiche; b) una Conferenza sul debito al fine di risolvere in sede comune il fardello del debito pubblico; c) cancellazione del fiscal compact e modifica di tutte le Carte, a partire da Maastricht; d) modifica dell’art. 81 della Costituzione italiana per eliminare la modifica che introduce il pareggio di bilancio.

EUROPA E BCE – Cambiare i trattati implica, per L’Altra Europa, anche modificare il ruolo della Banca centrale europea. Quindi si propone una Bce come: a) prestatore di ultima istanza; b) mutualizzazione del debito su accordo degli Stati; c) Eurobond: d) creditore di prestiti alle banche nazionali, calcolati sul tasso di occupazione effettiva dei Paesi richiedenti, al fine di evitare che i crediti elargiti rimangano pura esclusiva degli istituti di credito; e) agenzia di rating pubblica.

EUROPA E FINANZA – Secondo l’Altra Europa occorre un’inversione di rotta per bloccare lo strapotere delle banche e della «creditocrazia» che non vuole la diminuzione del debito: a) divisione tra banche commerciali e banche d’investimento; b) trasparenza totale impedendo la collocazione fuori bilancio di attivi e/o di passivi; c) limitazione e regolamentazione su derivati e titoli tossici.

programma altra europa con tsipras alexis tsipras

Alexis Tsipras, leader di Syriza (Huffingtonpost.it)

EUROPA E FISCALITA’ – L’idea è di annientare la speculazione derivante da diverse forme di imposizione fiscale in vigore nei Paesi membri. Così l’Altra Europa offre: a) spostamento della tassazione dai capitali da lavoro o reinvestiti alle rendite e ricchezze inerti, tasse patrimoniali, tasse di successione, progressive ma soggettive per contribuente; b) tassazione sulle transazioni finanziarie (Tobin Tax) per sconfiggere i paradisi fiscali europei ed extra europei; c) rendicontazione finanziaria per le grandi imprese che favorisca la trasparenza.

EUROPA E LAVORO – Scopo principale: piena occupazione. Con questo intento, L’Altra Europa si oppone all’Unione della disoccupazione e chiede: a) riduzione dell’orario di lavoro; b) salario minimo garantito per annientare i «ricatti del mercato»; c) riequilibro della bilancia dei pagamenti cancellando le differenze tra zone Ue, al fine di rendere Nord, Sud, Est e Ovest del continente ugualmente esportatori e importatori; d) maggiore intervento pubblico in economia per contrastare la deriva neoliberista che ha concesso al privato di invadere il mercato; e) innovazione del pubblico nelle modalità di sviluppo; f) politiche di contrasto alle delocalizzazioni condotte allo scopo di cercare più bassi costi del lavoro, minori tassazioni o assenza di organizzazioni sindacali.

Per Elezioni europee 2014, tutto il programma Altra Europa con Tsipras è scaricabile e consultabile su:

http://www.listatsipras.eu/chi-siamo/programmanew.html

 

LEGGI ANCHE

Elezioni europee 2014. Il programma di Ncd-Udc-Ppe

Elezioni europee 2014. Il programma di Fratelli d’Italia Alleanza nazionale

Elezioni europee 2014. Il programma di Green Italia-Verdi Europei

Elezioni europee 2014. Il programma del Movimento 5 stelle

Elezioni Europee 2014. Il programma della Lega Nord Autonomie

Elezioni Europee 2014. Partito democratico, il programma per le europee

Elezioni europee 2014. Il programma di Scelta Europea e Guy Verhofstadt

Elezioni europee 2014. Come (non) votano fuori sede e italiani all’estero

Elezioni europee 2014, quando e come si vota. Ecco liste e candidati

Chantal Cresta

Foto || casentino2000.it; huffingtonpost.it

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews