Effetto Parigi: boom di disdette negli alberghi e ristoranti di Roma

Effetto Parigi: prenotazioni cancellate, locali e strade di Roma quasi deserti. A 20 giorni dal Giubileo, nella capitale è psicosi da attentati terroristici

Roma (imgur.com)

Roma (imgur.com)

A venti giorni dall’apertura del Giubileo, alberghi, bed & breakfast e ristoranti di Roma subiscono l’effetto degli attacchi terroristici a Parigi, che adesso minacciano l’Europa e l’Italia. Stanze vuote e raffiche di disdette: è questa l’odierna preoccupazione degli operatori turistici capitolini, ma non solo. Il panico si dilaga e la città si avvicina progressivamente a diventare deserta.

BOOM DI CANCELLAZIONI - «Il primo impatto degli attentati in Francia è stato una cancellazione delle prenotazioni superiore alla media nei giorni subito successivi»: ha dichiarato Roberto Necci, presidente dell’associazione direttori di alberghi (Ada) del Lazio. «La gente ha paura. Se questa situazione di guerra dovesse continuare, ci aspettiamo una cancellazione delle prenotazione anche per il Giubileo».

IL GIUBILEO RISCHIA DI NON DECOLLARE - «Per l’Anno Santo in realtà le prenotazioni negli alberghi della Città Eterna non sono mai decollate realmente», ha ribadito Giuseppe Roscioli, presidente di Federalberghi. Le prenotazioni effettuate in vista dell’inizio dell’anno Santo, previsto per l’8 dicembre, «ammontano a poco più del 50 per cento dei posti disponibili». Per monitorare l’andamento delle cancellazioni o delle mancate prenotazioni per il Giubileo, Roscioli annuncia, infine, la creazione di un osservatorio in Federalberghi. «Noi giornalmente siamo abituati a una media endemica di cancellazioni – ha spiegato – ora però vogliamo monitorare l’entità dell’effetto degli attentati di Parigi su Roma. Un effetto che ci sarà di sicuro, perché le tensioni internazionali inducono molte persone a evitare i viaggi o a cambiare destinazioni. Il timore è che si evitino le capitali europee», ha poi concluso il presidente.

LOCALI DESERTI IN CENTRO - La psicosi per la minaccia attentati non ha coinvolto solo il settore alberghiero; la stessa sorte è toccata, infatti, alla ristorazione. Numerosi sono i cuochi, pasticceri, pizzaioli che negli ultimi giorni stanno registrando un calo esponenziale delle prenotazioni. I locali del centro storico – da piazza Navona a Campo de’ Fiori – sono completamente deserti, e le previsioni per i prossimi tempi non accennano ad alcun miglioramento.

Antonietta Mente

@AntoMente

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews