Economia, Squinzi e Bonanni aprono al dialogo

Squinzi e Bonanni, intervistati a Radio Anch'Io, sono stati concordi sulla necessità del dialogo

Roma – Dialogo tra le parti sociali, un governo subito, patto per uscire dalla crisi dell’Italia. Questi, per sommi capi, sono gli argomenti espressi dal presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, e dal leader della Cisl, Raffaele Bonanni, che invitano tutti gli attori della società italiana a una sinergia che, sostenendo il prossimo governo, avvii le riforme e le decisioni necessarie a far uscire il paese dalla terribile crisi che sta vivendo.

I due, intervenuti uno dopo l’altro al programma radiofonico Radio Anch’Io, hanno avuto una sinergia argomentale che potrebbe lasciar presagire la possibilità di futuri incontri o accordi. Per Bonanni, «il dialogo è l’unica carta che si può utilizzare con un’economia a pezzi e con l’esigenza di ripristinare i meccanismi che portano allo sviluppo, serve un New Deal italiano. Un accordo che metta insieme tutti per capire che Italia vogliamo, e serve un governo a tutti i costi, non mi interessa che colore ha».

Parole nette anche quelle di Squinzi, che si è definito «uomo di dialogo» e che ha insistito sull’importanza dell’assolutamente: «È assolutamente indispensabile il dialogo tra le parti sociali, è assolutamente possibile, anzi assolutamente necessario arrivare a una condivisione degli obiettivi e delle strategie per arrivare a quegli obiettivi»

Il capo degli industriali ha poi proposto una serie di iniziative che il futuro esecutivo potrebbe prendere per sbloccare l’economia: «Nel nostro progetto abbiamo individuato una fase d’urto per il governo [...] come il pagamento dei debiti della pubblica amministrazione e la riduzione del costo del lavoro attraverso interventi di vario tipo, in particolare sull’Irap, una tassa iniqua che penalizza tutte le imprese ogni volta che si usa in modo più consistente la forza lavoro».

Insomma, la convergenza programmatica c’è, gli annunci di dialogo pure, resta solo da capire se tutto potrà concretizzarsi intorno a un governo, politico o tecnico che sia, capace di porre fine a questa impasse che dura da due mesi.

Stefano Maria Meconi

@_iStef91

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews