E’ morto Don Gallo, prete partigiano

don gallo, andrea gallo, morto

Don Gallo

È morto Don Andrea Gallo. All’età di 84 anni ci lascia il prete partigiano, il prete di strada, il prete degli ultimi.

Protagonista di grandi battaglie contro le gerarchie ecclesiastiche, risultò figura scomoda per le sue posizioni. A renderlo noto a Genova il portavoce della Comunità di San Benedetto al Porto.

Rimarrà il ricordo di una straordinaria figura in difesa dei diritti civili, dal forte impegno sociale, coraggioso nel denunciare ingiustizie al punto da divenire scomodo, non solo per la Chiesa.

La sua vita è stata sempre divisa tra l’appartenenza proprio alla Chiesa e alle sue lotte di strada, lotte per il lavoro, per la difesa degli ultimi, gli stranieri, gli emarginati.

L’ultimo messaggio da lui postato su Twitter lunedì scorso suona quasi come un monito, un testamento simbolico per quello che c’è da fare dopo la sua dipartita: “Sogno una Chiesa non separata dagli altri, che non sia sempre pronta a condannare, ma sia solidale, compagna”.

Tra le sue provocazioni più forti, lo spinello fumato nel salone di rappresentanza di Palazzo Tursi per protestare contro la repressione penale per il consumo di hashish e marijuana. Un uomo di fede ma rivoluzionario e anarchico, profonda guida spirituale.

Gian Piero Bruno

@GianFou

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews