E-coli: individuata la causa dell’epidemia

E-coli - photo homepage.usask.ca

Escluso anche il cetriolo. Finalmente il ministro dell’Agricoltura della Bassa Sassonia, Gerd Lindemann, in una conferenza stampa ha dichiarato di essere riusciti ad identificare l’origine dell’epidemia di E-coli che sta colpendo l’Europa, ed in particolare la Germania. Colpevoli infatti i germogli di soia mangiati crudi.

A distribuire tale prodotto sarebbe stata un’azienda di Uelzen, tra Amburgo ed Hannover, che è stata al momento chiusa in vista di future indagini nei prossimi giorni. Anche se i test iniziali al momento confermano comunque quanto dichiarato dal ministro,  i risultati dei test definitivi dovrebbero essere dati nelle prossime ore.

Non si tratta, come nel precedente caso di cetrioli spagnoli, poi risultati “innocenti”, di un vero e proprio allarme riguardante gli specifici lotti, ma più che altro di una diffusione di informazioni, di cui l’Unione Europea deve tener conto  in vista del prossimo vertice straordinario di domani

Al momento il numero delle vittime è salito a 22, con una stima di circe 2300 persone infette. Non è la prima volta, inoltre, che i germogli di soia sono all’origine di una epidemia simile. Alcuni anni fa ad esserne interessata però fu la zona del continente asiatico.

Redazione

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews