Due libri al mese… seguendo le regioni!

Terzo appuntamento per la nostra rubrica Due libri al mese…seguendo le regioni, che oggi ci conduce prima in Puglia, con Le perfezioni provvisorie di Gianrico Carofiglio, e poi in Toscana, con Benedetta Cibrario e il suo Rossovermiglio.

L’autore e magistrato pugliese propone una delle avventure che più hanno reso celebre la sua creatura letteraria, l’avvocato Guido Guerrieri, chiamato però questa volta a indossare più i panni del detective che quelli del legale. Insolita e misteriosa è infatti la vicenda che richiede il suo intervento: scoprire che fine abbia fatto Manuela, studentessa universitaria a Roma, scomparsa in una stazione ferroviaria dopo un weekend trascorso con gli amici e inghiottita praticamente dal nulla. L’avvocato Guerrieri inizia allora a scandagliare l’ambiente barese, a studiare gli incartamenti di un caso già avviato all’archiviazione e a conoscere i personaggi coinvolti. Tra questi, Caterina, la migliore amica di Manuela, che insieme all’avvocato ricostruirà pezzi segreti della vita dell’amica, in un mosaico che lentamente prenderà forma, restituendo infine un’immagine completamente diversa da quella ipotizzata inizialmente.

In parallelo con l’indagine e con la confusa attrazione che l’avvocato nutre per Caterina, bella e sfrontata, si sviluppa per l’uomo – di cui piacciono, al pari dell’arguzia professionale, anche gli aspetti malinconici e i tratti originali del suo carattere – anche l’amicizia con Nadia, ex-cliente del suo studio legale e ora compagna di lunghe conversazioni.

L’inchiesta porterà a verità nascoste, al disvelamento di un mondo che da borghese e rassicurante si rivelerà invece torbido e sorprendente, soprattutto là dove la svolta appare inaspettata. L’unico antidoto a questo disorientamento pare quindi vada cercato proprio in piccoli, pur instabili, momenti di felicità, intensi quanto fragili. Attimi di perfezione provvisoria appunto.

Il secondo libro, vincitore del Premio Campiello 2008, è anche quello d’esordio per Benedetta Cibrario. Autrice fiorentina di nascita, ha vissuto a lungo in Inghilterra, per tornare poi in Toscana, vissuta come propria terra d’adozione e scelta poi per ambientare la vicenda qui narrata.

Il racconto prende le mosse da una storia femminile che ripercorre poi anche quella, andando a ritroso, del XX secolo e della sua società ormai in rapida evoluzione. Rossovermiglio è il vino che la protagonista, una donna ormai ottantenne nel piano presente della narrazione, produce nella propria tenuta di San Biagio, dal significativo nome di “La bandita”, posto perfetto per una donna ribelle e insofferente. Qui si è infatti rifugiata molti anni prima, dopo il fallimento di un matrimonio impostole dal padre. Il ritirarsi solitario della donna è stata una fuga non solo dal rapporto con un marito estraneo e traditore impunito, ma anche dalle atmosfere rigide e arcaicizzanti della famiglia d’origine. È poi quasi un allontanamento anche dall’urbanizzazione, lasciandosi alle spalle una città come Torino – che in quegli anni si sta rapidamento trasformando sotto l’impulso industriale – per ritirarsi nella campagna senese. Il destino d’altronde ha messo sulla sua strada Trott, un uomo che a più riprese sconvolgerà il suo matrimonio, la sua vita e modificherà via via anche la concezione che la donna ha di se stessa e del suo posto nel mondo.

La protagonista rappresenta però anche un momento di trasformazione e di passaggio nella realtà italiana, quello di un cambiamento femminile e di una nascente consapevolezza; le donne iniziano a vivere il distacco dal ruolo loro tradizionalmente attributo, ma lo fanno pur sempre con difficoltà e qualche volta con sofferenza, faticando al contempo anche a riconoscere il proprio diritto ai sentimenti e alla libertà delle emozioni. Per quanto ancora esordiente, il processo di cambiamento ormai non può più essere arrestato.

Più volte si intersecano nel racconto i diversi piani temporali, che conferiscono movimento alla narrazione ed evitano la noia da romanzo biografico, legando insieme una storia che salda passato e presente di un mondo e il destino di una donna tra perdita e conquista.

Altre due regioni, due autori e due libri al prossimo appuntamento del mese di giugno!

Marina Cabiati

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews