Dopo il mercato la nuova Serie A cerca una favorita

Forse con meno colpi clamorosi dell’ultim’ora, forse con meno soldi rispetto agli scorsi anni, ma anche questa estate di calciomercato ha riservato una notevole girandola di trasferimenti e un finale-thrilling. Passata l’emozione dell’ultima frenetica giornata, analizzando con freddezza le nuove squadre che sono venute fuori alla fine della campagna estiva ciò che balza agli occhi è la mancanza di una squadra accreditata a vincere a man bassa il campionato.

Il centrocampista bosniaco della Roma Pjanic

Non lo è l’Inter, che paga il nuovo corso di Moratti votato a una per lui inedita austerità, non lo è il pur favorito Milan, che non ha piazzato il colpo da novanta che tutti si aspettavano. Non lo può essere tantomeno la nuova Juve di Conte, ne’ il Napoli chiamato a una difficile conferma a altissimi livelli.

Discorso diverso per la Roma, che ha completamente rivoluzionato la rosa e la struttura societaria, per la quale sembra necessario un periodo di inevitabile assemblaggio che la esclude dalle favorite per il titolo. Ma andiamo ad analizzare, squadra per squadra, il mercato delle potenziali protagoniste della Serie A 2011/12 che, se la trattativa per il contratto collettivo dei calciatori andrà in porto, avrà inizio esattamente tra una settimana.

Milan: la struttura è grosso modo quella che lo scorso campionato ha consentito ad Allegri di dominare il campionato. Gli arrivi di Taiwo e Mexes concedono importanti alternative ad una difesa che è stata decisiva per la conquista del tricolore, con quelli di Aquilani e Nocerino ci si propone di non far rimpiangere Pirlo, passato alla Juve.

Inter: Gasperini e la sua passione per la difesa a tre potrebbe essere delle incognite. La dolorosa cessione di Eto’o, nonostante gli arrivi last minute di Forlan e Zarate, non può che ridimensionare i neroazzurri.

Juve: ancora un mercato scoppiettante, ancora una squadra che sembra incompleta. A Conte il difficile compito di rilanciare i bianconeri, che con Pirlo, Vucinic e l’olandese Elia si è nuovamente rivoluzionata.

Napoli: De Laurentiis è stato di parola, non vendendo i suoi pezzi pregiati e andando a piazzare alcuni ottimi colpi, in primis quello di Inler. Bisognerà vedere se i partenopei riusciranno a gestire il doppio impegno campionato-Champions e se tutte le caselle si incastreranno al meglio come accaduto la scorsa stagione.

Roma: nuova società, nuovo allenatore, nuova squadra con 11 acquisti. Il DS Sabatini ha mantenuto le promesse, rivoluzionando e ringiovanendo la squadra attraverso l’acquisto di alcuni tra i più importanti talenti giovani mondiali, da Pjianic a Bojan fino a Lamela. Servirà tempo per vedere la vera Roma di Luis Enrique, di certo l’ambiente della Capitale non è il massimo per un progetto del genere. L’eliminazione dall’Europa League e le polemiche su Totti non sono certo un buon presagio, ma la squadra giallorossa non può che affascinare gli amanti del calcio.

Lazio: fino a poche ore dalla chiusura del mercato sembrava poter essere una vera e propria outsider. Le cessioni di Zarate e Floccari hanno ridimensionato le ambizioni della squadra di Reja, che con gli acquisti di Cissè, Marchetti e Klose sembrava puntare veramente in alto.

Udinese: la famiglia Pozzo con le cessioni di Inler e Sanchez ha fatto un affarone. Un po’ meno Guidolin, che dopo la dolorosa eliminazione dal preliminare di Champions è chiamato a confermare la straordinaria stagione scorsa. E sarà difficile.

 

Quanto alle altre il Palermo si è ridimensionato moltissimo, mentre il Parma e il Cesena rilanciano le proprie ambizioni. La Fiorentina è invece una vera e propria incognita: il rischio di una stagione di basso profilo è molto concreto, dopo il taglio della famiglia Della Valle a nuovi, necessari, investimenti.

 

Andrea Corti

Foto da www.newnotizie.it e static.sky.it


Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews