Doping per la Ryzhova, protagonista del bacio lesbo di fronte a Putin

Kseniya Ryzhova e Tatyana Firova si erano baciate durante la premiazione della staffetta 4x400 ai mondiali di Mosca: ora la prima deve scontare nove mesi di squalifica per positività a uno stimolante

ryzhova

Il bacio sul podio, al centro delle attenzioni globali (corriere.it)

Sopot (Polonia) – Kseniya Ryzhova era diventata famosa per il bacio sulle labbra alla compagna di squadra Tatyana Firova sul podio dei campionati del mondo di atletica leggera a Mosca, lo scorso anno: la ragazza protagonista di quella che era sembrata una sfida al regime omofobico di Putin è ora tornata a occupare le pagine dei giornali incappando in una squalifica per doping.

MONDIALI INDOOR – La Russia aveva già vinto il titolo ai mondiali 2013; le sue atlete erano quindi tra le previste favorite della rassegna iridata indoor di questo inverno, organizzata nella città polacca di Sopot. Proprio lì, per, la Ryzhova è risultata positiva alla trimetazidina, uno stimolante dichiarato proibito proprio da gennaio 2014.

Ryzhova

Kseniya Ryzhova, nove mesi lontana dalle gare (timesunion.com)

LA SQUALIFICA – L’atleta russa è così incappata in una squalifica, confermata solo ieri pomeriggio: per lei si tratterà di restare lontana dalle gare per ben nove mesi. La squalifica scadrà il 31 dicembre 2014, comunque, e questo permetterà alla Ryzhova di essere presente ai campionati del mondo 2015, che si svolgeranno in estate a Pechino.

NOVE MESI? – Non pochi si sono domandati il motivo di una pena così ridotta; la squalifica standard per le positività, infatti, è di due anni, mentre la Ryzhova è stata punita con meno della metà dell’interdizione comune.
La Federazione russa di atletica leggera ha spiegato che le regole della Iaaf – la federazione mondiale di atletica – consentono di comminare pene meno severe se l’atleta dimostra che ha assunto la sostanza proibita senza l’intenzione di potenziare i propri risultati. Così deve aver fatto la Ryzhova, che sarà lontana dalle gare per soli nove mesi.

ryzhovo

La staffetta russa, oro ai mondiali 2014 (ibn.com)

IL MONDIALE 2013 – Lo scorso anno Kseniya Ryzhova aveva fatto registrato il quarto miglior tempo dell’anno sui 400 metri: con questa prestazione, era stata uno degli elementi trainanti della squadra russa in staffetta, che aveva sbaragliato la concorrenza e conquistato una medaglia d’oro. A Sopot, invece, era rimasta fuori dal podio, tanto nella gara individuale quanto in staffetta.

LA SFIDA A PUTIN, RITRATTATA – La fama di Kseniya Ryzhova è globale ma non in virtù delle sue prestazioni sportive. Durante la cerimonia di premiazione dei campionati del mondo di Mosca, quando aveva ricevuto la medaglia d’oro per la 4×400, la Ryzhova aveva scambiato in mondovisione un bacio sulle labbra con Tatyana Firova, una delle compagne di staffetta. Le ragazze si erano premurate poi di precisare con una certa celerità che il gesto non era stato una sfida a Vladimir Putin e alle restrittive regole sull’omosessualità in Russia, eppure l’immagine delle due atlete di casa ha fatto il giro del mondo.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews