Donare il 5×1000: i nostri consigli

5x1000

Tutte le persone fisiche che percepiscono un reddito sono tenute a versare una tassa, conosciuta anche come IRPEF. Lo stato italiano dà la possibilità ai cittadini di donare il cinque per mille alla onlus che preferiscono, dirottando quindi parte delle proprie tasse ad un progetto che hanno a cuore.

Nonostante questa opportunità sia ormai in vigore da diversi anni, non si hanno sempre le idee chiare del perché sia importante donare. Oltre a capire come donare il 5×1000 può tornare utile sapere anche come fare per scegliere a quale onlus effettuare la donazione.

Perché donare il 5×1000?

Donare il 5 per 1000 non significa pagare più tasse o effettuare una donazione extra, ma semplicemente devolvere ad una associazione o ad un ente una piccola parte delle tasse che andrebbero comunque versate nelle casse dello stato. Non ci sono dunque motivi per cui la persona fisica dovrebbe evitare di effettuare questa donazione.

Attraverso il cinque per mille si potrà dare un sostegno concreto ad un progetto che si ritiene importante per popolazione. Non sempre si hanno il tempo e le capacità di impegnarsi in prima persona nel progetto, ma grazie a questa donazione si potrà contribuire economicamente e fare la propria parte.

La raccolta di nuovi fondi è una fase delicata per ciascuna onlus, perché senza la disponibilità economica diventa difficile portare a termine i progetti e raggiungere gli obiettivi prefissati. Per questo motivo non bisogna sottovalutare l’importanza della donazione: con il contributo di ciascuno di noi le onlus potranno continuare a migliorare la qualità della vita.

Come scegliere a chi donare il 5 per mille

Quando arriva il momento della dichiarazione dei redditi, può essere difficile scegliere a chi effettuare la donazione del proprio cinque per mille. Sono tanti gli enti e le associazioni che mettono in atto delle campagne pubblicitarie per raccogliere nuovi fondi da impiegare per i loro progetti di utilità sociale.

Il primo criterio che dovrebbe guidare la scelta è effettuare la donazione ad una onlus che operi nel settore di proprio interesse. I progetti di utilità sociale possono essere di vario tipo, ad esempio Operation Smile opera in ambito sanitario e si occupa di offrire interventi chirurgici gratuiti ai bambini affetti da labiopalatoschisi. La scelta dovrebbe dunque ricadere sui progetti verso i quali si ha maggior sensibilità e non per forza sulla onlus che va più di moda.

Un altro elemento da valutare prima di effettuare la donazione sono i risultati conseguiti dalla onlus che sta raccogliendo nuovi fondi. A meno che si decida di donare ad una onlus di recente fondazione, è utile controllare che l’organizzazione sia davvero riuscita a raggiungere con i progetti precedenti gli obiettivi che si era prefissata, per essere certi che il proprio 5×1000 venga impiegato nel migliore dei modi.

Non bisogna sottovalutare infine la trasparenza della onlus: l’organizzazione senza scopo di lucro deve indicare chiaramente quali saranno i progetti in cui il denaro raccolto verrà investito e spiegare come il cinque per mille di tutti quelli che devolveranno sarà sfruttato per migliorare la qualità di vita della popolazione generale o di specifici sottogruppi della popolazione.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews