Disco live per Slash

La copertina dell'album

Si intitola Made in Stoke 24/7/2011 ed è il nuovo album live di Slash, registrato durante il tour estivo che lo ha visto calcare anche il palco dell’arena civica di Milano alla fine di luglio. Registrato il 24 luglio, questo concerto rappresenta il primo in assoluto nel quale il riccioluto chitarrista si è esibito davanti ai cittadini della sua città natale, la città inglese di Stoke-on-Trent, curiosamente città natale anche di Lemmy dei Motorhead.

Questo live è lo specchio fedele di un artista in forma, che nonostante i successi del recente passato, non ha perso la voglia di suonare, è sempre al lavoro tra album solisti e collaborazioni varie e sul palco non ha perso una virgola della grinta che lo ha sempre contraddistinto.

Been There Lately, estratta dal secondo album degli Snakepit, apre le danze: Myles Kennedy, che ha accompagnato Slash per tutta la durata del tour dimostra subito di essere uno dei migliori cantanti rock in circolazione, sfoderando una notevole estensione vocale e una capacità fuori dal comune di interpretazione di brani non da lui originariamente cantati. Segue l’ottima Nightrain, grande classico dei Guns, che anticipa la potente e roccheggiante Ghost, sicuramente uno dei brani migliori dell’album solista di Slash datato 2010.

Mean Bone, altro classico degli Snakepit, dimostra ancora che la band è carica e in forma. Seguono due ottimi pezzi dei Guns, Rocket Queen e Civil War. Slash è in palla e Myles Kennedy non teme il confronto con la voce di Axl Rose.

La parte centrale del live è dedicata ai brani nuovi: Nothing to Say, Starlight, Promise e Doctor Alibi. Questa ultima, scritta da Slash con Lemmy, viene cantata, come da consuetudine, dal bassista Todd Kerns.

Seguono altri due estratti dai due album degli Snakepit: la veloce Speed Parade e la blueseggiante Beggars & Hangers-On, in mezzo alle quali spunta la strumentale e precisa Watch This, ennesimo estratto del recente album da solista del chitarrista ex-Guns n’Roses.

I Guns fanno nuovamente capolino in scaletta con Patience, seguita da un lunghissimo assolo di Slash iniziato sulle celebri note della colonna sonora del Padrino, che sfocia quindi nel classicone Sweet Child O’Mine.

Slither è l’unico brano in scaletta dei Velvet Revolver: una lunga versione introdotta da basso e batteria, accompagnamento alla presentazione dei musicisti. Segue la nuova By The Sword, originariamente cantata su disco da Andrew Stockdale dei Wolfmother e qui interpretata da un Myles Kennedy sempre più in palla con il passare dei minuti.

Slash e Myles Kennedy

Chiudono due classici dei Guns, Mr.Brownstone e una lunghissima e travolgente Paradise City.

Un ottimo album dal vivo, fedele testimonianza del recente tour estivo di Slash, che ha riscosso molti consensi in tutta Europa. Myles Kennedy dimostra ancora una volta di essere uno dei migliori cantanti in circolazione e la sua intesa con Slash pare funzionare molto bene. Il cantante americano non ha problemi nel cantare pezzi con registri completamente differenti, dimostrando quanto la sua voce sia versatile e potente.

Per l’aprile del 2012 è prevista l’uscita del nuovo album di inediti di Slash, che a differenza del precedente, impreziosito da numerose collaborazioni, sarà interamente cantato proprio da Myles Kennedy, testimonianza di come l’intesa tra i due sia totale. Si tratta di una delle uscite discografiche più attese della prossima primavera, soprattutto in virtù dell’affiatamento dimostrato dai due musicisti durante il tour che li ha visti calcare il palco assieme. Per Myles Kennedy si tratta probabilmente dell’occasione per diventare definitivamente una star mondiale del rock, mentre per Slash è l’occasione per dimostrare ancora una volta (ne ha ancora bisogno?) le sue cristalline capacità di songwriting.

 Alberto Staiz

foto musicsense.it; slashparadise.com; totallyfuzzy.blogspot.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews