Non solo dinosauri: il meteorite favorì le piante decidue

Nuove scoperte paleobotaniche confermano che il meteorite stravolse il mondo: il successo delle piante decidue sulla Terra ne è una conseguenza

meteorite

L’impatto di un meteorite non estinse solo i dinosauri, ma anche moltissime piante (10dailythings.com)

Arizona – Il meteorite che avrebbe sterminato i dinosauri oltre sessanta milioni di anni fa potrebbe aver creato le condizioni per l’espansione delle piante decidue su tutto il pianeta; ecco la rivoluzionaria teoria proposta dai ricercatori statunitensi dell’università dell’Arizona, dopo anni di analisi delle tracce lasciata dal gigantesco e preistorico impatto.

FIORI FRAGILI – Secondo quanto supposto dai ricercatori, la caduta del meteorite e le dure conseguenze, a partire dalla riduzione dell’esposizione solare, avrebbero colpito maggiormente le piante da fiore, Le piante decidue, cioè quelle che perdono le foglie e le vedo ricrescere in base alle stagioni, avrebbero così potuto prosperare in un ambiente a loro più adatto. Benjamin Blonder, il coordinatore dei lavori e il leader del team di ricerca, ha spiegato come questo evento influenzi ancora oggi il nostro mondo: «quando guardiamo alle foreste che sono oggi in tutto il mondo, non le vediamo dominate dal piante da fiore sempreverdi. In realtà, sono dominate da specie decidue».

meteorite

Il cratere dopo il colossale impatto

LA RICERCA – I ricercatori statunitensi hanno approfondito le conseguenze botaniche del meteorite indagando sui fossili ritrovati in Nord Dakota; l’analisi di migliaia di foglie, soprattutto di angiosperme, ha consentito di ricostruire con una buona approssimazione l’ambiente botanico della zona in un periodo successivo all’impatto del meteorite di circa 2 milioni di anni. Nonostante fossero state spazzate vie circa metà delle specie vegetali del pianeta, la predominanza delle piante decidue è evidente.

ESTINZIONE NON CASUALE – Secondo quanto spiegato da Blonder, l’estinzione non sarebbe stata casuale, neppure in campo botanico; le modalità con le quali acquisiscono le risorse necessarie alla crescita e allo sviluppo possono determinare la loro capacità di adattamento ai mutamenti climatici, ancor più in momenti di drastica crisi dell’equilibrio ecologico.
«L’impatto dell’asteroide è stato come un pulsante di riavvio – ha spiegato Bloder – alcune specie avevano le capacità per sopravvivere» meglio di altre e questo panorama ha portato alla vittoria delle specie decidue.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews