#diamociunamano, il progetto di servizio civile per i disoccupati

Per i disoccupati che usufruiscono di misure di sostegno al reddito, come la cassa integrazione, nasce il progetto #diamociunamano

(Fonte foto: www.fondazionezancan.it)

(Fonte foto: www.fondazionezancan.it)

È partito ieri, sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il progetto online #diamociunamano, una misura sperimentale che coinvolge le persone che godono di strumenti di sostegno al reddito, come la cassa integrazione, in attività di volontariato a scopi di utilità sociale, nell’ambito di progetti realizzati da organizzazioni del terzo settore e da comuni o enti locali.

CINQUE MILIONI DI GIORNATE DI VOLONTARIATO “ASSICURATE” – Per promuovere la diffusione e l’attuazione di progetti istituiti dalle organizzazioni del terzo settore in collaborazione con i comuni o gli enti locali, il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, ha firmato uno specifico protocollo, rifacendosi al Decreto Legge 90 del 2014, da poco registrato alla Corte dei Conti.

Chiunque goda di misure di sostegno al reddito, dunque, come i cassa integrati, potrà dare il proprio contributo alla collettività ricevendo in cambio una certificazione delle competenze che ha acquisito durante il periodo di volontariato, utile per la ricerca di una nuova opportunità di lavoro. Il ministro Poletti ha anche firmato un protocollo d’intesa con l’Inail, in modo da garantire l’assicurazione per tutti coloro che parteciperanno all’iniziativa #diamociunamano, la quale si stima che erogherà cinque milioni di giornate di volontariato “assicurate”.

COME FUNZIONA – I progetti, che possono essere sia in corso di realizzazione sia del tutto nuovi, sono proposti e promossi da enti del terzo settore oppure dagli stessi comuni. L’ente locale, invece, avrà il compito di convalidare l’utilità sociale del progetto stesso, cioè di attestare che un determinato progetto porta un reale beneficio per quella determinata comunità.

Le organizzazioni del non profit prendono in carico i cittadini, inviano una richiesta di attivazione dell’assicurazione via Internet all’Inail, la quale attiva la copertura assicurativa in favore del cittadino per il periodo dichiarato. Il costo dell’assicurazione è a carico di un apposito Fondo istituito dal ministero del Lavoro e che può contare su quattro milioni e novecento mila euro per ciascuno dei due anni della sperimentazione, il 2015 e il 2016.

I progetti di #diamociunamano coinvolgeranno fino a diciannovemila cittadini all’anno. Dallo scorso 1° febbraio sul sito web del ministero è stata attivata una specifica sezione per la registrazione degli enti partecipanti.

(Fonte foto: www.romapost.it)

(Fonte foto: www.romapost.it)

LE PAROLE DEL MINISTRO POLETTI – «La convinzione del governo è che sia un bene che nessuno resti a casa ad aspettare, ma che tutti debbano avere una buona ragione tutte le mattine per mettere i piedi giù dal letto: questo progetto si muove in una logica generale di attivazione, di partecipazione responsabile e di miglioramento delle opportunità, perché pensiamo che ogni volta che un cittadino è presente, attiva relazioni, si mette in gioco, dimostra di partecipare alla vita della propria comunità, questo sia positivo ed aumenti anche la possibilità che gli si possano presentare nuove opportunità di lavoro». Queste le parole del ministro Poletti, il quale continua sottolineando l’importanza del monitoraggio anche per scongiurare la possibilità che ai volontari venga fatto fare il lavoro ordinariamente svolto dagli impiegati del Comune: «La preoccupazione è legittima ma considerando che le aree di intervento sono vastissime e i bisogni sono ingenti, siamo convinti che con un buon monitoraggio questa evenienza non si presenterà».

Mariangela Campo

@MariCampo81

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews