“Dentista gay, attenti alla salute”: il cartello omofobo in Toscana

La frase omofoba diretta ad un dentista gay (fonte:gay.it)

La frase omofoba diretta ad un dentista gay (fonte:gay.it)

Una frase assurda per tutelare i pazienti da un medico gay;  è questo lo scioccante cartello apparso sulla porta di uno studio dentistico della Toscana: «Avviso per i pazienti. Si porta a conoscenza che in questo studio lavora il dott. X. Essendo questo professionista un omosessuale, si pregano i pazienti di prendere le dovute precauzioni (al fine di tutelare la propria salute)».

LA FRASE OMOFOBA CONTRO IL MEDICO GAY – La frase omofoba è stata appesa sulla porta di un medico, dichiaratamente gay, che collabora con lo studio in qualità di consulente e risulta essere molto apprezzato sia dai colleghi sia dai pazienti. Nonostante la stima e la fiducia riposta su di lui, il medico è stato investito da questa pubblica offesa omofoba, firmata dall’inesistente “Organismo di tutela dei pazienti contro le malattie contratte in ambito odontoiatrico” che chiaramente considera l’esser gay come un difetto o una malattia, così da sentirsi in obbligo di informare i pazienti.
La  scoperta della frase appesa sulla porta del suo studio, fatta dal titolare stesso che si è incaricato di informare il suo collega, ha chiaramente sconvolto l’uomo che si è rivolto ad un avvocato per indagare e risolvere la questione; il legale ha chiaramente commentato la vicenda definendola un vero e proprio «attentato alla persona, alla vita e all’aspetto professionale di una persona».

(fonte: daringtodo.com)

(fonte: daringtodo.com)

IL COMMENTO DEL COMPAGNO - Il medico non ha voluto commentare pubblicamente l’accaduto, ma il suo compagno ha rilasciato un’intervista al canale Gay.it in cui racconta il loro amore libero, mai nascosto agli occhi degli altri; l’uomo, inoltre, afferma che il suo fidanzato «non ha mai fatto mistero del fatto di essere gay, quindi è probabile che sia i pazienti che i colleghi lo sapessero».

DISCRIMINAZIONI ASSURDE - Risulta attualmente difficile risalire all’autore del cartello, che vigliaccamente non ha firmato il messaggio ma lo ha intestato ad un ente chiaramente non inesistente, ma risulta assurdo che, al giorno d’oggi, esistano ancora discriminazioni di questo genere e che le persone gay continuino ad essere vittime, a tutte le età, di atti di violento bullismo che invadono tanto la vita intima e personale, quanto quella pubblica e professionale.

Alessia Telesca

foto: gay.it; daringtodo.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews