Video – Decadenza, per Berlusconi un plotone d’esecuzione

silvioo

Il comizio di Silvio Berlusconi

Dopo la lunga attesa, Silvio Berlusconi è salito sul palco di Palazzo Grazioli per il suo comizio sulla sua decadenza. I fedelissimi in delirio, bandiere di Forza Italia e de L’esercito di Silvio e tanti cori d’incitamento.

DECADENZA – Il Cavaliere, riguardo la votazione sulla sua decadenza, ha affermato che è «basata soltanto su teoremi e congetture e su nessun fatto, su nessuna dichiarazione, su nessun testimone. Con questa sentenza che grida vendetta davanti a Dio e agli uomini, i nostri alleati di governo si sono precipitati e hanno aperto un procedimento per la mia decadenza dal Senato. Nei casi precedenti i tempi impiegati mediamente sono stati di quattordici mesi: con me in tre settimane tutto si è risolto. E per portare al voto hanno calpestato la legge».

RENZI E GRILLO – Berlusconi ha continuato: «Non credo che quelli della sinistra abbiano definitivamente vinto la partita della democrazia e della libertà: noi non ci ritireremo in qualche convento, noi siamo qui e staremo. Ci sono altri politici che sono in campo pur non essendo in Parlamento, ovvero Renzi e Grillo e ci sarò anche io. Sono sicuro che ci sarà un capovolgimento della sentenza con la mia completa assoluzione. Mi pare giusto domandare a questi signori che non hanno voluto attendere questi giudici: cosa farete? Mi risarcirete? No, non potranno fare nulla».

TRA RUBY E BRIGATE ROSSE – «Persino la sinistra ortodossa», ha detto Berlusconi, «persino l’Unità nel 1978 ha accusato Magistratura Democratica di avere abbracciato le idee estremiste delle Brigate Rosse. Dopo che per quarantuno processi abbiamo ottenuto la mia assoluzione, hanno cambiato strategia: non bastavano più i pubblici ministeri di Md, occorreva che anche i collegi fossero tali. Quello che vedo è un vero e proprio plotone d’esecuzione contro di me. Hanno occupato tre posti su tre nei collegi, e allora sono iniziate a fioccare le condanne: diritti Mediaset, Ruby, la condanna per la frase “Abbiamo una banca’ e così via”».

I TRADITORI – Un attacco infine ai “traditori”, Alfano e il Nuovo Centrodestra: «Noi siamo rimasti qui, noi siamo sicuri di essere dalla parte giusta, siamo sicuri che non tradiremo mai i nostri elettori».

Gian Piero Bruno

@GianFou

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews