De Niro al cinema: Bob, dove sei finito?

Robert-De-Niro

Robert De Niro al Festival di Cannes

Non è una novità: da tempo la stella di Robert De Niro brilla molto meno di una volta. Fermo restando che un posto nell’Olimpo cinematografico se l’è guadagnato già decenni fa – e non gli verrà tolto nemmeno se dovesse darsi esclusivamente a camei cinepanettonari fino alla fine dei suoi giorni – l’ultima fase di carriera del vecchio Bob è stata a dir poco indegna del prestigio accumulato negli anni. Tra film comici generalmente scarsi, thriller fiacchi e polizieschi dimenticabili, l’attore di Taxi Driver è riuscito ad azzeccare solo alcune comparsate in qualche valido blockbuster e rilanciarsi momentaneamente con la sua seconda opera da regista, The Good Shepherd.

Quest’ultima doveva inizialmente costituire il primo capitolo di una trilogia sulla CIA, ma il progetto potrebbe essere decaduto, se non rinviato a data indefinita.

L’ultima stagione di grazia risale al lontano 1995, anno di Heat – la sfida e Casinò. Nell’ultimo decennio De Niro ha fondato il Tribeca Film Festival ed è stato presidente della giuria allo scorso Festival di Cannes. In Italia si ricordano un paio di infauste comparsate televisive: a Sanremo 2010, dove fu vittima dell’intervista scult condotta da Elisabetta Canalis, e nella recentissima puntata di C’è posta per te. La caduta libera potrebbe arrestarsi qui, anche perchè è difficile immaginare una location più triste del salotto di Maria de Filippi per una leggenda del grande schermo. Ma i futuri progetti del grande Bob, a dire la verità, non preannunciano grandissime cose.

Capodanno a New York è il primo titolo in programma (uscita prevista subito dopo Natale). Trattasi di una commedia corale romantica ambientata alla vigilia dell’anno nuovo. Regia affidata al redivivo Garry Marshall, cast stracolmo di nomi noti fra cui spiccano Michelle Pfeiffer, Hilary Swank, Ashton Kutcher e Halle Berry. Another Bullshit Night in Suck City potrebbe invece rivelarsi meno peggio di quanto il titolo lasci sospettare: la regia è firmata dal valido Paul Weiz (American Dreamz, About a boy), il cast vanta tra le proprie file Julianne Moore e Paul Dano.

Sono in fase di post-produzione il thriller Red Lights, con Cillian Murphy e Sigourney Weaver, e l’action movie Freelancers, con Forest Whitaker e il rapper 50 Cent.

Martin-Scorsese

Martin Scorsese

Prevista per l’autunno 2012 è invece la commedia The Wedding, in cui De Niro ritroverà Diane Keaton. Accanto a loro ci saranno Katherine Heigl, Amanda Seyfried, Robin Williams e Susan Sarandon.

Ultimo titolo in agenda è The Silver Linings Playbook, di David O. Russell (The Fighter). Assoldati Bradley Cooper e la splendida Jennifer Lawrence, al cast potrebbe presto aggiungersi Barbara Hershey.

Cinque commedie e un thriller. Sarà ancora l’umorismo a contrassegnare le prossime stagioni cinematografiche di Robert De Niro. Ma c’è un titolo ancora immerso nell’ombra di cui si mormora con scaramantica noncuranza auspicando che un improvviso comunicato possa finalmente renderlo ufficiale: The Irishman. Regia di Scorsese, cast con Joe Pesci e Al Pacino. Gli interessati hanno sempre confermato che il film si farà, anche se i rispettivi impegni non sembrano al momento lasciare spazio ad ulteriori progetti. Presto o tardi, quando il film andrà in cantiere dovrà essere soprattutto De Niro a gioirne. E’ leggenda che da più tempo attende il dovuto rilancio.

Mathias Falcone

 

Foto || static.sky.it; alcinema.it; cdn1.stbm.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews