Curiosity atterrato su Marte

La prima foto del suolo marziano scattata da Curiosity (http://gaianews.it)

La sonda spaziale della Nasa, Curiosity, ha toccato la superficie del pianeta Marte poco dopo le 7,30 italiane per iniziare una missione esplorativa di due anni alla ricerca di segnali che sul pianeta rosso ci siano o ci siano state tracce di vita. Da Pasadena, nel centro di controllo, hanno detto di aver ricevuto segnali rilanciati da un satellite orbitante attorno a Marte che Curiosity è sopravvissuta all’atterraggio ad alto rischio, nel quale in pochi minuti il veicolo ha dovuto ridurre la velocità da oltre 21.000 a poco più di 2.000 chilometri orari ed eseguire in modo autonomo centinaia di operazioni.

«Curiosity è al sicuro su Marte. Incredibile», le prime parole dell’ingegnere-commentatore del Jpl della Nasa ricevuto il segnale di conferma dello sbarco, avvenuto dopo 8 mesi di viaggio. Il progetto Curiosity da 2,5 miliardi di dollari, formalmente chiamato Mars-Science Laboratory, è la prima missione di questo tipo dall’era dei Viking negli anni 70.

Curiosity è il rover più grande mai inviato su Marte: delle dimensioni di un’automobile, pesa circa una tonnellata ed è equipaggiato con 80 chilogrammi di strumenti scientifici. Per due anni (pari ad un anno marziano) si sposterà alla ricerca dei luoghi più interessanti nei quali andare a cercare eventuali tracce di una vita passata, o forse qualche indizio di microscopiche forme di vita attuali.

Alberto Staiz

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews