Una cultura 21 capitali, Ravenna e l’essenza di una capitale

Porto di Ravenna -  http://www.trail.liguria.it/

Porto di Ravenna – http://www.trail.liguria.it/

Roma - Nel corso della rubrica Una cultura 21 capitali si è spesso raccontato dei progetti che una città o un connubio di città volevano mettere in pratica per rappresentare l’Italia e l’Europa nel 2019 in quanto capitale della cultura UE. Ci si è poco soffermati invece nel raccontare le caratteristiche che deve avere una capitale in quanto tale. Il progetto di Ravenna capitale, ultima finalista da raccontare, dà modo di affrontare il tema, in quanto la città punta a diventare capitale per la quarta volta nella sua storia, puntando sulla polisemia che la storia e la propria cultura le concedono.

RAVENNA E LA DARSENA – Ravenna è già stata capitale per ben tre volte: durante gli anni finali dell’Impero Romano d’Occidente, sotto il regno degli Ostrogoti e come avamposto occidentale dell’Impero Bizantino. La città oggi è la più grande della Romagna e possiede un territorio che per estensione è inferiore soltanto a quello di Roma. Nonostante la crisi economica mondiale degli ultimi anni la città ha un tasso di crescita demografico positivo, segno che questo comune è stato in grado negli ultimi anni di fornire opportunità ai propri cittadini, valorizzando le proprie risorse. Ravenna è una città di costa e per questo negli ultimi anni è in corso un progetto di riqualificazione urbana che sta trasformando in un distretto moderno la Darsena, la fascia costiera, attraverso la creazione di zone verdi, commerciali, del polo nautico e del Tecnopolo dell’energia.

DAL PASSATO AL FUTURO ATTRAVERSO I MOSAICI – Come città d’arte e cultura Ravenna è legata in particolar modo al mosaico. Il complesso monumentale dei primi edifici di culto cristiano è stato nominato Patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco; tra le vare chiese paleocristiane di particolare importanza possiamo citare il mausoleo di Teodorico e quello di Gallia Placida, la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo e quella degli Ariani, tutte opere architettoniche risalenti al V o VI secolo. Tra le altre chiese poi bisogna citare la Basilica della Santa Resurrezione e della Basilica di San Francesco, dove sono conservate le spoglie di Dante Alighieri. All’interno di queste e molte altre strutture religiose, il tema prevalente è il mosaico. Proprio da qui nasce il tema della candidatura ravennate, l’idea dei “mosaici di cultura” come sintesi delle diverse realtà del territorio: artistiche, culturali, economiche e sociali. Il comitato organizzatore ha lavorato sulla creazione comune delle Cinque tracce, cioè cinque macro temi su cui sviluppare le varie iniziative. Le tematiche riguardano la cultura marinara della città (Verso il mare aperto), l’arte e la capacità creativa (Immaginare l’immaginario e Di Soglia in Soglia) e l’identità di Ravenna confrontata con una realtà contemporanea cangiante ed incerta (La danza dei contrari e Trasformo dunque siamo).

Basilica di San Vitale -  Ravenna - http://www.emiliaromagnaturismo.it/

Basilica di San Vitale – Ravenna – http://www.emiliaromagnaturismo.it/

LA PARTECIPAZIONE E IL RUOLO DELLA CITTÀ – Ravenna capitale può essere ottenuta soltanto con l’impegno di tutti, così almeno secondo il comitato promotore, che ha puntato forte sull’elemento partecipativo durante tutto il percorso che si è svolto e si sta svolgendo dal 2007 fino ad oggi, quando Ravenna è chiamata a presentare l’ultima proposta in quanto è una delle sei finaliste. A livello istituzionale Ravenna è sostenuta dalla Regione Emilia-Romagna, dalla Provincia di Ravenna, dai Comuni di Rimini, Forlì, Cesena, Faenza e dai comuni dell’area faentina, da Cervia, Russi e dall’Unione dei comuni della Bassa Romagna. L’approccio partecipativo nei confronti dei cittadini è un elemento che non può mancare in una città che ha fatto della cooperazione un elemento preponderante del suo sviluppo. Proprio quest’ultimo verrà sviluppato e portato avanti in chiave europea, se Ravenna diverrà capitale. L’Europa della cooperazione, della riscoperta dei propri talenti attraverso l’approccio artigianale, l’Europa del dialogo e della comunità di persone parte da Ravenna capitale o almeno è quello che sperano in Romagna. Vedremo se questa volontà sarà premiata.

Domenico Pellitteri

Foto: , www.trail.liguria.it, http://www.emiliaromagnaturismo.it  

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews