Crisi – Ennesimo suicidio di un imprenditore in azienda

crisiPisa – L’ennesimo suicidio di un uomo colpito dalla crisi. L’ennesima tragedia famigliare causata dalla crisi economica, che continua a mietere vittime. Un imprenditore di 65 anni è stato trovato morto nella sua azienda a Santa Croce sull’Arno, in provincia di Pisa. L’uomo si sarebbe suicidato, lasciando un biglietto di scuse in cui parla di problemi economici che potrebbero essere all’origine del gesto. Il corpo, ormai privo di vita, sarebbe stato ritrovato da alcuni suoi dipendenti della sua impresa. L’imprenditore era titolare di un’azienda di prodotti chimici per il settore conciario. Sul posto sono intervenuti i carabinieri a cui spetterà il compito di far luce sull’accaduto, anche se il movente del gesto sembrerebbe chiaro.

Secondo uno studio Link Lab, nel 2013 almeno altre 15 persone hanno deciso di togliersi la vita a causa di motivi economici: una media di 5 suicidi al mese. Nel 2012 il bilancio era stato di 89 vittime, di cui tre donne. Si trattò per la maggior parte di imprenditori ed artigiani (55,1%), seguiti da disoccupati (31,5%), lavoratori dipendenti (7,9%) e pensionati (5,6%).

Per il 48,5% dei casi si tratta di persone fra i 45 e i 54 anni, mentre per il 25% i suicidi appartengono alla fascia 55-64. Sempre nel 2012 altre 48 persone avrebbero tentato il suicidio, e in questo caso a prevalere sono i disoccupati seguiti dagli imprenditori. Sempre in relazione al 2012, la regione maggiormente funestata da suicidi e tentativi è il Veneto. Sul triste podio troviamo anche Campania e Sicilia, mentre in fondo alla classifica, con nessun suicidio né tentativo per motivi economici, troviamo Valle d’Aosta, Molise e Basilicata.

Il trend, rileva lo studio su dati ISTAT, risulterebbe comunque in discesa dal picco del 2009, quando vi furono 198 suicidi accertati: un dato bizzarro, se si considera che la crisi è notevolmente peggiorata negli ultimi anni. È possibile quindi che non tutti i suicidi per motivi economici siano stati registrati in statistiche ufficiali. Quello di oggi è l’ultimo episodio di una lunga serie di suicidi di persone disperate, messe in ginocchio dalla crisi economica che pare sempre più inarrestabile.

Alberto Staiz

Foto homepage: www.corriereinformazione.it

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Crisi – Ennesimo suicidio di un imprenditore in azienda

  1. Pingback: Pisa: Imprenditore 65enne si suicida in azienda - crisitaly | crisitaly

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews