Crisi economica e paura dell’aereo non fermano gli taliani in vacanza

Secondo il rapporto della Confturismo-Confcommercio l'italiano parte in vacanza nonostante tutto. Non c'è crisi economica o paura dell'aereo che tenga

vacanzaNon c’è crisi economica o paura dell’aereo che tenga, l’italiano a luglio è partito e si è goduto le sue vacanze. Almeno una parte degli italiani. Secondo i dati di Confturismo-Confocommercio, gli italiani restano viaggiatori nonostante tutto e amano viaggiare nel periodo estivo.

IL RAPPORTO – Le mete preferite restano quelle italiane; ben otto italiani su dieci restano volentieri nel Bel paese mentre due italiani su otto vola all’estero. Nel rapporto stilato da Confutirsmo-Confocommercio, per il quale ha collaborato l’istituto Piepoli, si legge: «Le notizie negative dell’ultimo periodo, tra tragici eventi e crisi economica, hanno reso gli italiani più pessimisti, ma questo non ha influenzato troppo la loro propensione al viaggio».

LE REGIONI CHE TIRANO DI PIU’ – In Italia, la Puglia, la Toscana e la Sicilia restano le regioni maggiormente raggiunte dai turisti italiani. All’estero resta sulla cresta dell’onda come destinazione la Croazia mentre una delle mete che tira molto è il Nord Africa.

L’INTRAMONTABILE PAURA DI VOLARE – Un trend in crescita, quello degli italiani in viaggio nel mese di luglio, raggiunto sconfiggendo crisi economica e intramontabile paura dell’aereo. Dopo gli ultimi tragici avvenimenti legati ai voli aerei, ben il 16% degli italiani ha scelto di evitare di volare per spostarsi verso i luoghi di vacanza, una tendenza che riguarda per lo più gli anziani.

ITALIANI INGUARIBILI ROMANTICI – Un italiano su due parte con il proprio partner, a conferma che il viaggio di coppia è quello che va per la maggiore, inguaribili romantici che non siamo altro. A seguire, il 36% degli italiani parte con la propria famiglia mentre il 22% preferisce il divertimento vacanziero in compagnia degli amici.

MARE, MONTAGNA O CROCIERA? – Mare, montagna, collina, ce n’è per tutti i gusti, ma sale anche il numero di italiani che ha scelto di visitare città, italiane e straniere, o di spendere volentieri il proprio denaro per una crociera.

Gian Piero Bruno

@GianFou

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Crisi economica e paura dell’aereo non fermano gli taliani in vacanza

  1. avatar
    sessuologo comportamentale 09/08/2014 a 15:01

    è difficile rinunciare ad abitudini creatisi in tempi di … benessere: una di queste è quella di andare in vacanza, comunque. Anche indebitandosi. Il punto di vista del benessere psicologico personale relativamente all’umano bisogno di “evasione” viene presentato per la prima volta il Italia dal Manuale pratico del benessere, patrocinato dal club UNESCO (Ipertesto editore). La vacanza infatti viene presentata all’interno dell’”Ottagono del benessere” (pag. 85) come una delle 8 abitudini salutiste su cui poggia il benessere individuale. Proprio per mantenere più a lungo possibile il proprio stato di benessere si tratta di concedersi sempre una vacanza nel senso di fare qualcosa di completamente diverso dal solito, in un posto comunque nuovo, agendo comportamenti diversi rispetto al tran tran quotidiano. Questo periodo tuttavia non va scelto proprio nei due classici mesi estivi ma ogni mese dell’anno concedendosi almeno 2 giornate al mese! Per recuperare energie e distrarsi. Poco? In un anno sono ben 22 giorni di…vacanza.

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews