Crash gMail: ecco le soluzioni se la posta non funziona

Problemi con gMail? Ecco le soluzioni

Nelle ultime ore diversi utenti stanno lamentando problemi di funzionamento per il servizio di posta elettronica di Google, gMail: una delle pagine web quotidianamente più utilizzate da tutti gli internauti. Difficoltà di accesso e consultazione delle proprie mail, sparizione dei vecchi messaggi, impossibilità di utilizzare la chat: questi i problemi segnalati dagli utenti su Facebook e Twitter.

Le soluzioni? Ci sono. Innanzitutto trattasi di un crash temporaneo, come accaduto qualche tempo fa a Facebook. Questione di ore, nella peggiore delle ipotesi, ed il servizio dovrebbe ripristinarsi in piena funzionalità. Per chi invece avesse urgenza di consultare la mail dalle pagine di Google, ecco alcune alternative.

La prima (e più efficace) è quella di ricorrere all‘utilizzo della versione mobile, ossia quella per cellulari. I crash delle piattaforme web standard raramente coinvolgono anche le versioni mobili dello stesso sito o servizio, quindi basta consultare la mail dal telefonino, oppure andare dal proprio computer all’indirizzo http://mail.google.com/mail/?ui=mobile, oppure http://m.gmail.com. A questi link consulterete la versione per telefoni cellulari, leggermente diversa nell’interfaccia, ma identica nel funzionamento. Esiste anche un link ottimizzato per lettura da iPhonehttp://mail.google.com/mail/x/gdlakb-/gp/

Altre soluzioni alternative possono essere: la modalità sicurezza (indirizzo web http://mail.google.com/mail/?labs=0), nel caso in cui tool caricati da Gmail Labs presentino bug tali da non consentire l’accesso. Da questo link si accede ad una versione “pulita” di Gmail, dalla quale disattivare suddette applicazioni; la modalità di navigazione sicura (indirizzo https://mail.google.com/) che utilizza un sistema di crittografia con maggiore protezione, ma è più lento della versione standard; l’accesso alla vecchia versione di gMail (indirizzo http://mail.google.com/mail/?ui=1); l’accesso alla versione html base (indirizzo http://mail.google.com/mail/?ui=html); l’accesso per chi usa iGoogle come homepage (indirizzo http://www.google.com/ig/gmailmax), utile per bypassare eventuali filtri imposti erroneamente o volontariamente dagli amministratori di rete; infine la versione senza controllo del browser (indirizzo http://mail.google.com/mail?nocheckbrowser), nel caso si utilizzasse un programma di navigazione non compatibile con Google.

Francesco Guarino
@fraguarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews