Costa Concordia, il 20 luglio addio Giglio. Direzione Genova?

Addio Giglio, la Costa Concordia si prepara al suo ultimo viaggio. Partenza il 20 luglio, direzione ormai quasi sicura: il porto di Genova

Costa-Concordia-Rotazione--smaltimento-genova

La Costa Concordia dopo il raddrizzamento (intermediachannel.it)

L’annuncio ufficiale sarà dato il 12 giugno, ma ormai sembra che il relitto della Costa Concordia stia per intraprendere il suo ultimo viaggio in direzione Genova. La Costa ha presentato un progetto che è stato approvato in via ufficiosa e sarà discusso in una apposita conferenza il 5 giugno, alla presenza del capo della Protezione Civile Franco Gabrieli. In caso di sì definitivo, le operazioni dovrebbero partire il 20 luglio.

GENOVA SÌ, LIVORNO NO - Il porto di Genova, con un progetto dal costo stimato in 100 milioni di euro, sembra quindi essere la location designata per lo smaltimento dell’enorme relitto della Costa Concordia, che lascerà definitivamente l’isola del Giglio. Appare sempre più lontana quindi l’ipotesi Livorno, e il trasferimento della nave a Genova potrebbe essere un altro shock per Piombino e gli operai delle Acciaierie Lucchini, secondo polo siderurgico nazionale, che rischiano il posto di lavoro dopo lo spegnimento dell’altoforno. La scorsa settimana alcuni rappresentanti degli operai erano stati ricevuti dal Papa ed avevano auspicato una soluzione tutta toscana per lo smaltimento del relitto.

VIAGGIO DI 150 MIGLIA - Se venisse confermato il trasferimento a Genova, la Costa Concordia sarebbe sottoposta ad un viaggio di 150 miglia verso il terminal Voltri, l’unico in grado di accogliere al momento il pescaggio (la parte immersa dello scafo) di 18,5. Un tragitto sicuramente più lungo di quello che l’avrebbe portata a Livorno, ma anche infinitamente più breve del paventato smaltimento in Turchia, più economico ma anche con più rischi dovuto alla enorme distanza da coprire. La nave da crociera non verrà trasportata dalla Vanguard, il gigante del mare su cui si era ipotizzato di poter “adagiare” interamente il relitto, ma sarà semplicemente rimorchiata.

costa-concordia

Le operazioni di parbuckling della Costa Concordia (theparbucklingproject.com)

LE OPERAZIONI DI SMALTIMENTO - Come riportato da «la Repubblica», l’operazione sarà condotta sotto l’egida di Titan Micoperi, il consorzio che ha già guidato con successo il parbuckling (raddrizzamento) dello scafo. La partenza dovrebbe essere confermata per il 20 luglio, in piena stagione turistica per l’isola del Giglio. Una volta arrivata in porto a Genova, la nave sarà svuotata dalle strutture interne, in modo da ridurre il pescaggio a 15 metri. Poi la Concordia sarà spostata nella parte di Levante dello scalo, dove saranno tagliati e asportati i ponti della nave, riducendo ulteriormente il pescaggio a 10 metri. L’ultimo spostamento sarà in un bacino di carenaggio delle riparazioni, per lo smantellamento definitivo. L’intera operazione dovrebbe impiegare circa 100 persone più il relativo indotto e protrarsi per un anno circa.

Francesco Guarino
@fraguarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews