Corte dei Conti: troppe tasse causano l’avvitamento recessivo

tasse

ansa.it

RomaAllarme rosso della Corte dei Conti: l’aumento della pressione fiscale provoca ‹‹impulsi recessivi›› sull’economia reale allontanando gli obiettivi di gettito e provocando un ‹‹rischio di avvitamento››. Il presidente di coordinamento delle sezioni riunite della Corte dei Conti Luigi Mazzillo non usa mezzi termini per descrivere il panorama economico italiano: il circolo vizioso, sostiene Mazzillo, ‹‹va disinnescato››.

Nella sanità persistono ‹‹frequenti episodi di corruzione a danno della collettività che continuano ad essere denunciati››. Afferma ancora il presidente nel suo Rapporto 2012 sulla finanza pubblica: i margini per riequilibrare il ‹‹sistema di prelievo›› fiscale cercando di conciliare ‹‹rigore, equità e crescita›› sono esauriti.

Per questo, dice ancora Mazzillo, ‹‹si rafforzano le ragioni per puntare›› sull’ampliamento della base imponibile attraverso ‹‹la lotta all’evasione, all’elusione e al ridimensionamento dell’erosione››.

Nel frattempo, però, a subire i maggiori danni è il gettito nazionale. Secondo la Corte dei Conti nel 2011 ‹‹il gettito fiscale è rimasto al di sotto delle previsioni, penalizzato dalla mancata ripresa dell’economia››. A ribadire con forze l’attuale situazione di disagio economico è ancora una volta il presidente della Corte dei Conti, Luigi Giampaolino. Nel Rapporto 2012 sulla finanza pubblica, Giampaolino spiega che si tratta di ‹‹un fenomeno non occasionale destinato a protrarsi per alcuni anni››.

La finanza pubblica risente della ‹‹crescita asfittica›› che ‹‹rende difficile conseguire risultati migliori di quelli effettivamente realizzati›› sul fronte del contenimento della spesa.

Chantal Cresta

Foto || ansa.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Corte dei Conti: troppe tasse causano l’avvitamento recessivo

  1. avatar
    pippo 30/09/2012 a 17:51

    la prima cosa che devi fare mazzillo riduceti lo stipendio?

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews