Corea del Nord: due missili a medio raggio sulla rampa di lancio

corea del nord

Pyongyang

Cresce la tensione tra la Corea del Nord e gli Stati Uniti. La Corea del Nord ha, infatto, caricato due missili a medio raggio e li ha nascosti in un impianto non identificato sulla costa orientale. Lo riferisce l’agenzia Yonhap, citando fonti militari di Seul, che fa riaffiorare l’ipotesi di lancio imminente.

Qualche giorno fa il regime di Pyongyang aveva ordinato il trasferimento di due missili Musudan sulla costa orientale del paese, costringendo gli Stati Uniti ad accelerare l’istallazione di batterie anti-missile sull’isola di Guam, sede di basi militari Usa, citate come possibili obiettivi nordcoreani. La Corea del Sud aveva poi deciso di inviare due cacciatorpediniere Aegis con sistemi di rilevazione radar, per tenere sotto controllo la situazione sul mar di Giappone e sul mare Giallo. «La Corea del Sud è pronta, qualora le circostanze si facciano più critiche, a richiamare i lavoratori della zona industriale a sviluppo congiunto di Kaesong» ha affermato il ministro dell’Unificazione Ryoo Kihl-jae. 

La Casa Bianca afferma di non essere sorpresa dal comportamento di Pyongyang, in ogni caso gli Usa prenderanno «tutte le precauzioni necessarie» di fronte alle minacce di attacco nucleare della Corea del Nord. Nel frattempo sia i servizi d’intelligence di Seul che quelli di Washington stanno monitorando da vicino l’impianto non identificato in cui si crede che siano stati mimetizzati i due missili su rampe di lancio mobili, gittata tra i 3 e i 4mila chilometri, in grado quindi di centrare la base americana di Guam.

Le fonti militari giudicano la mossa di Pyongyang come preparativa di un’azione a sorpresa, anche se, ha spiegato in un briefing il portavoce del ministero della Difesa di Seul, Kim Min-seok, non è chiaro se l’uso dei missili possa essere un test di lancio o un’esercitazione militare. Il regime comunista del leader Kim Jong-un non ha mai effettuato fino adesso test del genere con i Musudan, il cui possesso è stato svelato alla comunità internazionale durante la parata militare a Pyongyang dell’ottobre 2010.

Fatto sta che, secondo gli osservatori internazionali, è alta la probabilità che il regime nord coreano possa effettuare un lancio di missili il 15 aprile, data che corrisponde alla nascita di Kim Il-sung, fondatore della nazione e nonno di Kim Jong-un, proprio per rafforzare il potere dell’attuale leadership.

Giorgio Vischetti

@GVischetti

foto|| ilsole24ore.com; liberoquotidiano.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews