Comuni truffati per centinaia di milioni di euro dalla società “Tributi Italia”

Per anni i soldi che migliaia di italiani hanno versato per pagare la vecchia Ici, non sono finiti nelle casse dei comuni. Una società di consulenza fiscale che operava a Chiavari, Genova si è infatti intascata i soldi destinati proprio ai comuni. La società era incaricata di riscuotere in nome e per conto di almeno 400 comuni italiani la tassa sulla casa; invece di versare il denaro nelle loro casse però, l’ha fatto sparire con artifici contabili e altri trucchi. L’appropriazione complessiva viene calcolata in circa 20 milioni di euro. La Guardia di finanza di Genova ha arrestato per peculato e reati fiscali cinque persone e sequestrato beni e denaro per nove milioni di euro.

La società concessionaria per la riscossione dei tributi questione è “Tributi Italia spa” e aveva sede legale a Roma. Gli arresti sono scattati su ordine del gip di Chiavari:
l’amministratore della società, Giuseppe Saggese, è stato arrestato dalla Gdf che ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale di Chiavari. Le accuse nei suoi confronti sono di peculato, dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti, omesso versamento di ritenute certificate e omesso versamento Iva.
Se le cifre sottratte personalmente da Saggese si aggirano intorno ai 20 milioni, sembra che la società, che ha operato dal 2010, abbia riscosso imposte per oltre cento milioni che non avrebbe mai versato ai comuni.

Insieme all’arresto di Saggese, la Procura ha anche disposto il sequestro per equivalente di otto milioni e diverse perquisizioni a Rapallo, Recco, Cogorno (in provincia di Genova), Genova, Roma e Borgonovo del Tidone (Piacenza) nei confronti di altri soggetti indagati, tra cui quattro nei confronti dei quali è stato disposto l’obbligo di dimora.

Sara Mariani

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews