Compie 37 anni Larry Page, papà di Google

larry page compleanno google (talkandroid.com)

Larry Page, il 37enne fondatore di Google (talkandroid.com)

Mountain View – Il papa di Google compie oggi 37 anni; Larry Page, infatti, è nato il 26 marzo 1976 a East Lansing, nel Michigan. Laureatosi in ingegneria informatica nel 1995, Page ha dato forma da quell’anno al motore di ricerca Google, in collaborazione con Sergey Brin, fortuitamente incontrato durante un corso di orientamento alla Stanford University.

Figlio d’arte, il padre era un docente alla Michigan State University ed è stato uno dei pionieri dell’intelligenza artificiale, Larry Page è così cresciuto circondato da circuiti e codice binario, intenzionato a dare un suo contributo a questo universo digitale.
Il merito di averlo indirizzato nel suo mestiere, dandogli un preciso orientamento all’interno del vasto mondo digitale, è da sempre riconosciuto a Terry Winograd, il suo supervisore ai tempi del corso di laurea in ingegneria informatica. «Verso la fine del 1995 cominciai a collezionare link nel web – spiegava il fondatore di Google in una vecchia intervista riportata oggi da Wired – avevamo deciso che sarebbe stata una buona cosa da fare ma non sapevamo esattamente cosa ci avremmo fatto»; il lavoro sui nodi e sui link che compongono il World Wide Web era all’inizio e, nel contempo, molto vicino a una svolta decisiva.
Svolta che arrivò poco tempo dopo; affiancato da Sergey Brin, infatti, Page si dedicò alla sviluppo dell’algoritmo PageRank, il cuore di Google e il fulcro con cui il motore di ricerca più noto del globo svolge il suo compito di classificazione delle pagine.

Page s’è sentito chiamato alla scoperta – alle invenzioni – fin da giovanissimo. A raccontarlo lui stesso, in numerose interviste: «probabilmente quando avevo dodici anni sapevo che alla fine avrei dato vita a un’azienda» racconta Page, spiegando i motivi che l’hanno spinto a interessarsi non solo dell’informatica ma anche dell’economia e del mondo dell’impresa, ricordando che «realizzai che inventare cose non era di nessun beneficio; bisogna portarle nel mondo e avere persone che le utilizzano».
Con Google questo e molto altro è stato indubbiamente fatto.

 

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews