Civati e la fiducia al governo: verrà data, ma si pensa al dopo Renzi

Civati e civatiani, tutti insieme per discutere sulla fiducia al governo Renzi a Bologna. E programmando il futuro del centrosinistra

civati

Pippo Civati

Pippo Civati ha parlato ai giornalisti durante l’incontro con il gruppo di elettori contrari al governo Renzi per discutere il futuro dell’ala progressista del Partito Democratico: «Si può dire quello che si pensa, quest’assemblea è contraria al governo Renzi. È un disagio clamoroso di una parte dell’elettorato di chi sta a sinistra di Renzi, una grossa parte dell’elettorato».

LO SCHEMA DI CENTRODESTRA – Un governo, quello di Matteo Renzi, secondo Civati dallo schema di centrodestra: «È uno schema di centrodestra dove Renzi ha infilato il Pd anche grazie all’aiuto di Cuperlo, che sbaglia a dire che Renzi debba lasciare la segreteria del Pd. Dobbiamo riaprire questa riflessione. C’è un problema politico clamoroso. In Senato si costituirà un gruppo per costruire una coalizione progressista in questo Paese. Se scegliamo la contrapposizione palazzo-piazza che Renzi riprende da Letta, ci mettiamo su una china pericolosa».

UN GOVERNO IN CONTINUITA’ COL PRECEDENTE - Ha poi continuato: «Mi aspettavo di avere torto sulla formazione del governo, ma è clamorosamente in continuità con il precedente. Abbiamo rinunciato ad Emma Bonino che era un’ottima figura, si diceva, abbiamo visto operazioni che ricordano la preistoria della prima Repubblica».

BASTA ETICHETTE – Civati è alla ricerca di persone che possano portare avanti un progetto progressista, a prescindere dal partito politico a cui appartengono attualmente: «Da oggi proponiamo una grande rete di persone che superino le etichette. C’è il rifiuto di una svolta personale, saremo una forza trasversale all’interno del Pd. Se io dovessi intervenire votando contro il governo, sarei io ad andarmene. Mi ha sorpreso Delrio, che ha scelto una strada netta che non mi è piaciuta. Spero di ricostruire un centrosinistra che sia un vero centrosinistra, prepariamo il futuro perché dopo il governo Renzi ci sarà ancora il centrosinistra e dobbiamo essere pronti».

MICA UNO STRONZO – Duro poi con chi, a suo dire, si è comportato scorrettamente: «Se si è scorretti poi si sbaglia. Basta guardare la faccia di Letta ieri, a cui ho anche mandato un messaggio. Sulla fiducia? Indicativamente sì, però vediamo. Non mi comporto da stronzo, forse per questo la gente mi prende in simpatia. Il mio obiettivo è quello di ricostruire il centrosinistra».

Gian Piero Bruno

@GianFou

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews