Cinque buoni motivi per conoscere Lione

foto 1 wakeupnews

Vibrante, ricca di stile, vivace, con una gastronomia fantastica e un patrimonio architettonico dal valore immenso. Sono tanti gli aggettivi che potrebbero definire Lione, l’antica capitale della Gallia e attualmente, dopo Parigi e Marsiglia, la terza città più grande della Francia. Ma forse la definizione che meglio descrive il capoluogo della regione del Rhône-Alpes è quella di città delle meraviglie.

Lione infatti è uno scrigno prezioso nel quale sono conservate delle gioie dal valore immenso, che la rendono una meta ideale per delle vacanze all’insegna della cultura, il relax e il piacere. Se poi ci si aggiunge che si trova a due passi dall’Italia e che, per esempio, per viaggiare da Torino a Lione con iDBUS ci si impiega solo una mattinata o un pomeriggio, ecco che la città francese diventa una meta ideale per queste vacanze. Cosa fare una volta arrivati a Lione? Ecco una lista dei posti assolutamente da non perdere.

Il vieux-Lyon

È la città vecchia, forse il segno più evidente dell’influenza di Caterina de’ Medici nel Rinascimento francese. Situato lungo la sponda destra del fiume Saona, l’antico quartiere invita a perdersi tra le sue stradine strette, i famosi traboules, abbelliti dai cortili interni delle case conservate secondo lo stile dell’epoca. La cattedrale di Saint-Paul e le chiese di Saint-Jean e Saint-George impreziosicono questa zona dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. E se tanta arte vi ha fatto venire fame, nei dintorni ci sono numerosi bouchon, i ristoranti tipici di Lione, in cui assaggiare le prelibatezze della gastronomia locale a prezzi tutto sommato accettabili.

foto 2 wakeupnews

Il distretto di Fourvière

Si tratta della montagna che sovrasta Lione, da cui si può godere di una splendida vista su tutta la città. Qui i Romani gettarono le fondamenta del primo nucleo urbano e lo splendido anfiteatro è fiero testimone di quel periodo. In questa zona ci sono anche varie chiese in stile gotico e romanico, eredità di un ricco passato medievale. Ma già solo arrivare in funicolare fino alla cima della montagna varrà la pena di una visita.

Presqu’île

È l’isolotto che si trova nel cuore della città, circondato dalle acque del Rodano e del Saona. Qui troverete il maestoso palazzo del Municipio e l’enorme piazza di Bellecour, la terza piazza più grande di Francia dopo quella di Quincones a Bordeaux e quella della Concorde a Parigi. I lionesi amano passeggiare e godere della tranquillità di Presqu’île e vi sono così affezionati che hanno deciso di dipingere sulla parte di un intero edificio il ritratto dei cittadini più famosi della città: se vi avvicinate, sarà divertente riconoscere i fratelli Lumiere o Antoine de Saint-Exupery, l’autore del “Piccolo principe”.

foto 3 wakeupnews

Croix-Rousse

Si trova a nord di Presqu’île. Qui ci sono le vecchie fabbriche di seta – Lione fino a pochi decenni fa ne era la capitale incontrastata -, oggi riconvertite in loft ed eleganti bistrot. Vale la pena gironzolare tra gli eleganti cortili di questi edifici dall’architettura curiosa.

Museo del cinema

Un viaggio a Lione che si rispetti non può prescindere da una visita al museo del cinema. Situato nell’antica casa dei fratelli Louis et Auguste Lumière, disposti su una superficie di 2000 metri quadrati, si possono incontrare i cimeli che hanno fatto del cinema la settima arte e scoprire i trucchi per la realizzazione di grandi film, come “Star Wars” , “Star Trek” o “Il Profumo”. Nella sala del Photorama, poi, si può addirittura assistere alle proiezioni delle primissime pellicole girate dai fratelli Lumière.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews