Cinque anni, bambino ingerisce gli psicofarmaci della madre e muore

Un bambino di cinque anni muore ad Alcamo (Trapani) dopo aver ingerito i medicinali della madre; la polizia indaga per accertare le responsabilità

bambino

Tragico incidente a Trapani: un bambino è morto dopo aver ingerito le medicine della amdre (crimeblog.it)

Alcamo – Un bambino di cinque anni è morto nella notte ad Alcamo, vicino a Trapani: avrebbe ingerito dei farmaci della madre, ma i genitori non si sarebbero accorti di nulla fino a quando non è stato troppo tardi. La polizia sta indagando sui fatti, per portare luce in queste prime ricostruzioni, ma non sono ancora state rese note ipotesi alternative.

RISVEGLIO DI GELO – La madre ha ritrovato il figlio, già deceduto, solo stamattina; il bambino, di soli cinque anni, sarebbe morto nella notte, dopo aver assunto delle medicine della madre, plausibilmente degli psicofarmaci che la donna è solita assumere. La madre non si sarebbero accorta di nulla per tutta la sera, giungendo solo nella mattinata di lunedì alla tragica scoperta. A dare l’allarme sarebbe stato però un passante, spaventato dalle urla della madre dopo il drammatico rinvenimento: l’intervento del 118 è stato tempestivo ma completamente inutile. I paramedici hanno solo potuto constatare il decesso del bambino.

bambino

Inutile la corsa al 118: il bambino era già morto (ilfattoquotidiano.it)

PRIME INDAGINI – La polizia di Alcamo sta già indagando sul decesso, ma non sono state notificate accuse specifiche; sul corpo del bambino non sono state ritrovate tracce di percosse o segni di altre lesioni, anche se si dovrà procedere con l’esame autoptico per avere un quadro definitivo delle cause della morte del bambino. La madre è già stata ascoltata dalla polizia di Alcamo, mentre il padre sta rientrando dalla Germania, dove vive e lavora.

MEDICINALI A PORTATA DI MANO – Stando a quanto riferito dalla polizia dopo i primi accertamenti, i farmaci letali erano in casa fin da quando uno dei familiari – e dovrebbe trattarsi della madre – ha cominciato ad assumerli. Sempre secondo le ricostruzioni locali filtrate nei media, la donna sarebbe una straniera, di origine messicana, sposata con un alcamese, dal quale poi si sarebbe separata, e si troverebbe in cura presso il locale istituto di igiene mentale.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews