‘Cinquanta sfumature di grigio’: Mister Grey è pronto a ricevervi

Da oggi al cinema 'Cinquanta sfumature di grigio', l'attesissima trasposizione cinematografica del romanzo di E. L. James

50 sfumature cover

La locandina del film “50 sfumature di grigio”

Immaginate Cenerentola, Pretty Woman o Bridget Jones scoprire, improvvisamente, che il suo Principe, il suo Richard Gere, il suo Colin Firth, abbia una certa attitudine con frustini, manette, corde, funi, dildos e stimolatori vaginali. Immaginate poi che una scrittrice americana, tale E. L. James (all’anagrafe Erika Leonard), magari un po’ frustrata dalla sua relazione col marito incollato sul divano davanti al football, diventi come Marge Simpson in Incertezze di una casalinga arrabbiata (episodio 10 della quindicesima stagione de I Simpson), e scriva una trilogia su una ragazza qualunque, Anastasia Steele, un’anonima studentessa ancora “like a virgin” che, per un fortuito imprevisto, si ritrova a intervistare un giovane e rampante miliardario, un certo Christian Grey. Un rampante miliardario dagli occhi vitrei, tanto inquietante quanto affascinante, che vede in quella ragazza vestita male, impacciata e timida la donna della sua vita. Immaginate che, in un attimo, tra i due scoppi la scintilla, finché Grey riveli alla sprovveduta Anastasia di non essere l’uomo che lei immagina, ma un uomo con strani vizi e passioni, un maniaco del controllo con una certa inclinazione al sesso spinto. Inizia così un vorticoso turbine di passione e dolore per la giovane, indecisa se proseguire la sua strana relazione con l’affascinante Grey e scoprire con la forza dell’amore (e della psicanalisi) il perché di quelle ossessioni, o lasciarlo solo al suo mondo fatto di macchine costose, cravatte, frustini e manette.

Jamie Dornan e Dakota Johnson in una scena di "50 sfumature di grigio"

Jamie Dornan e Dakota Johnson in una scena di “50 sfumature di grigio”

LA SAGA DEI RECORD – Sin dalla sua uscita, la trilogia letteraria Cinquanta sfumature è stata tradotta in 51 lingue in tutto il mondo e ha venduto, a oggi, oltre 100 milioni di libri ed e-book, diventando da subito una delle serie di romanzi più acquistate di tutti i tempi. Cinquanta sfumature di grigio, primo capitolo della “saga”, è addirittura rimasto ben trenta settimane ai primi posti della classifica dei romanzi best sellers del New York Times. Nella sua trasposizione cinematografica, diretta da Sam Taylor-Johnson (già regista del bellissimo Nowhere Boy e attualmente sposata con l’attore che di quel film era il protagonista, Aaron Taylor-Johnson) il volto di Christian Grey è quello del vitreo e marmoreo Jamie Dornan, modello e attore noto per la sua interpretazione del serial killer protagonista della serie mozzafiato targata BBC The Fall (nella quale compare anche l’ex agente Scully, Gillian Anderson), Anastasia Steele è invece interpretata da Dakota Johnson, figlia degli attori Don Johnson e Melanie Griffith, al suo primo ruolo da protagonista assoluta dopo ruoli minori in film come 21 Jump Street e The Social Network di David Fincher.

CINQUANTA SFUMATURE DI SOCIAL – I numeri di Cinquanta Sfumature di Grigio sono esorbitanti, a cominciare dalle vendite del romanzo citate prima e dal numero di biglietti messi in vendita da più di due mesi per le prime cinematografiche, fino ad arrivare a quelli, spaventosi, delle visualizzazioni del trailer ufficiale del film su YouTube (più di quattro milioni), passando per il numero di like (quasi otto milioni per la fanpage ufficiale), tweet  (duemila, solo italiani, negli ultimi trenta giorni) e condivisioni che i post delle rispettive pagine social del film hanno ottenuto da quando la Universal ha dato il via alla campagna promozionale, grazie a un’efficacissima strategia di marketing che ha saputo sfruttare in maniera integrata tutti, ma proprio tutti, i canali di comunicazione a disposizione.

50 sfumature 3

Un fotogramma dal film “50 sfumature di grigio”

SESSO E MUSICA – Il film in sé si lascia guardare, le due ore di proiezione passano veloci, alternando momenti tratti dal migliore dei romanzi Harmony a scene di sesso in fondo non così sconvolgenti (e comunque meno intense del romanzo originale), forse a causa dell’algidità del protagonista maschile, contrastata invece dall’interpretazione notevole di Dakota Johnson, anche se la sua Anastasia passa dalla goffaggine di Arisa alla sensualità di Jessica Rabbit in meno di due secondi  (SPOILER: ci duole dirvi che non ci sono nudi integrali). Merita almeno un otto la colonna sonora, firmata da Beyoncé, con il suo remix di Crazy in Love e Haunted, e altri artisti come Sia, Ellie Goulding, Annie Lennox e The Weeknd.

Cinquanta sfumature di grigio è un fenomeno del passaparola, è marketing (riuscitissimo) allo stato puro, è un evento che ha saputo suscitare la curiosità di chiunque, dalla giovane studentessa universitaria e il suo sventurato ragazzo, al critico cinematografico più snob (che esce dalla sala della prima urlando, sconvolto, al disastro, forse per non ammettere a se stesso che, in fondo, il risultato poteva essere peggiore e che, forse, tutto questo turbinio di emozioni gli è piaciuto per davvero).

Cinquanta sfumature di grigio è anche, e soprattutto, un fenomeno sociologico, uno studio sul genere femminile, è il What Women Want della letteratura contemporanea. Perché spiega ai maschietti, forse ancora troppo ignari della complessa psiche femminile, che la maggior parte delle donne il principe azzurro lo vuole davvero (e se nel frattempo è anche miliardario e palestrato male non fa), e che almeno i tre terzi di loro ha una certa morbosa attitudine per le storie complicate. E allora, cari maschietti, a San Valentino un pensiero su Cinquanta sfumature di grigio fatelo anche voi… chissà che non impariate qualcosa di nuovo da sperimentare sotto le coperte.

(Fonti: blog.screenweek.it, SW Service s.r.l.)

David Di Benedetti

@davidibenedetti

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews