Cina, trapianto di vertebra del collo realizzata con stampante 3D

Ad un paziente di 12 anni è stata sostituita una vertebra del collo con una realizzata da una stampante 3D

VETREBRA-COLLO-STAMPANTE-3D

La vertebra del collo stampata in 3D dai medichi dell’ospedale di Pechino (3dprint.com)

Nuovi passi avanti nella medicina nell’ambito dell’utilizzazione delle stampanti 3D. Per la prima volta una equipe medica cinese ha effettuato un’operazione al collo di un ragazzo sostituendo una vertebra del collo malata con una realizzata tramite stampante 3D. A riportarlo la stampa cinese, che riferisce come i medici della clinica ortopedica dell’ospedale numero 3 dell’università di Pechino abbiano effettuato pochi giorni fa questa straordinaria operazione.

NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA - L’intervento, durato circa 5 ore, è stato effettuato su un ragazzo di 12 anni che, in seguito ad un incidente sportivo, aveva scoperto di avere un cancro alla seconda vertebra. Con i metodi tradizionali chirurgici, i medici avrebbero dovuto asportare la vertebra malata ed inserire uno spessore tra le vertebre sane, ma la cosa avrebbe avuto serie ripercussioni sulla vita del ragazzo. Da qui la decisione di provare a realizzare la vertebra con una stampante 3D.

L’intervento di inserimento della vertebra prodotto con tecnologia di stampa tridimensionale è perfettamente riuscito: al momento il giovane ha ancora problemi a parlare e deambulare, ma secondo i sanitari dovrebbe riprendere al più presto gran parte delle normali funzioni. Il materiale utilizzato per la creazione della vertebra, a differenza di quanto si potrebbe pensare, non è nulla di nuovo: polvere di titanio, in uso già da decenni per la creazione di impianti ortopedici. Quello che cambia, con la creazione in 3D, è la grandissima capacità di plasmare la forma del prodotto finale.

IMPIANTI IN 3D RISPONDONO MEGLIO A ESIGENZE PAZIENTE - Un’apparecchiatura di produzione generica di supporti ortopedici, infatti, avrebbe bisogno di diverse modifiche hardware per realizzare impianti perfettamente rispondenti alle esigenze dei pazienti. Con la stampa in 3D, invece, costi e tempi sono completamente abbattuti. Un’altro pregio da non sottovalutare della realizzazione in stampa tridimensionale, è che la natura porosa degli elementi ortopedici prodotti in 3D consente loro di adattarsi al meglio all’interno del corpo in cui vengono inseriti: le ossa del paziente possono crescere all’interno dell’impianto, creando una naturale interconnessione.

Francesco Guarino
@fraguarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews