Cina: traghetto affonda nel fiume Yangtze, oltre 400 dispersi

Ancora non chiare le cause della tragedia avvenuta oggi in Cina. Secondo il capitano dell'imbarcazione, interrogato dalla polizia, il traghetto sarebbe stato colpito da un tornado

Pochi minuti e il traghetto, anche a causa dei forti venti, è colato a picco nel fiume Yangtze. Questa la ricostruzione della tragedia accaduta stanotte nella Cina meridionale, e che ha coinvolto un’imbarcazione con a bordo circa cinquecento persone. Il traghetto era in viaggio da Nanchino a Chonqing, una rotta particolarmente battuta dalle crociere turistiche, e si trovava nella provincia dell’Hubei quando si è verificata la tragedia.

POCHI SUPERSTITI, PROSEGUONO LE RICERCHE – Secondo quanto riportato dall’agenzia cinese Xinhua, finora solamente diciotto persone sono state tratte in salvo, mentre cinque sono i decessi accertati. Nel frattempo, continuano in maniera incessante i lavori di ricerca da parte dei soccorritori, resi tuttavia difficoltosi da nebbia e pioggia, piuttosto frequenti nella zona in questa stagione. I sommozzatori hanno riportato la presenza di alcuni superstiti all’interno del traghetto e stanno studiando il modo per raggiungerli. Scampati al pericolo anche il capitano e il capo ingegnere dell’imbarcazione, fermati dalla polizia cinese che li sta interrogando. Al momento non sono chiare le cause dell’incidente, che secondo quanto riportato da alcune testate cinesi, che hanno ripreso le dichiarazioni del capitano, sarebbe stato provocato da un tornado.

NESSUN PASSEGGERO IN ECCESSO – Come riportato da ‘Il Sole 24 Ore’, al momento della tragedia il traghetto aveva a bordo 406 passeggeri di nazionalità cinese, cinque impiegati dell’agenzia turistica che ha organizzato la crociera e quarantasette membri dell’equipaggio. La maggior parte dei passeggeri inoltre, sarebbe in un’età compresa tra i cinquanta e gli ottanta anni. Secondo le prime indagini, l’imbarcazione non era in sovraccarico e c’erano giubbotti di salvataggio per ciascuno dei passeggeri. Si esclude quindi che l’imbarcazione si sia rovesciata a causa dell’eccessivo peso causato da passeggeri non autorizzati. Sul posto si è recato anche il premier cinese Li Keqiang, che ha raccomandato ai soccorritori di moltiplicare gli sforzi per salvare il maggior numero di persone.

Carlo Perigli
@c_perigli

foto: ticinonews.ch

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews