In Cina distributori d’aria pura per combattere lo smog

distributori d'aria
Che in Cina il problema dell’inquinamento sia ormai una vera e propria emergenza è assodato da anni. Le  iniziative prese per correre ai ripari fino a questo momento sono state poche e per niente efficaci.  I livelli di smog in Cina superano costantemente la soglia prestabilita e per quanto si possa fare è difficile arginare il problema. Anche a livello turistico, quello dello smog, sta diventando un limite molto serio. Sono infatti molte le persone che decidono di non visitare il paese per paura delle conseguenze sulla propria salute.

ZHENGZHOU, LA CITTÀ PIÙ INQUINATA  - La città di Zhengzhou, conta sette milioni di abitanti,  si trova nella provincia di Henan a quasi settecento chilometri di distanza da Pechino ed è una delle quattro  città più inquinate della Cina insieme a Handan, Boading e Shijazhuang. Proprio qui un’agenzia turistica ha distribuito, qualche giorno fa, sacche piene di ossigeno puro agli abitanti. Pochi minuti a testa di ‘aria buona’, per gli abitanti di Zhengzhou, una vera e propria novità: «L’aria è molto buona, ma il tempo è poco. ho dovuto finire troppo presto, ma è stato bellissimo fino a quel momento» ha dichiarato uno dei cittadini che ha avuto la possibilità di usufruire di questa iniziativa.

UN’INIZIATIVA PER PROMUOVERE UN’AREA TURISTICA – In realtà l’iniziativa dell’aria buona era solo una trovata pubblicitaria per promuovere un’area turistica situata tra le montagne della cina.  Le sacche infatti contenevano l’aria delle vette di Laojun, distante solo qualche ora dalla cittadina. Su questo monte, sacro per i taoisti, l’aria è continuamente ripulita dalle foreste che ricoprono il territorio per l’ottanta percento.  Molti già parlano della possibilità di installare dei distributori d’aria pulita nelle città cinesi, in realtà si tratta di un progetto di assai difficile realizzazione. Molto più facile sarebbe, invece, cercare di salvaguardare l’ambiente ed i propri cittadini, facendo in modo che possano respirare un’aria, se non proprio perfettamente salubre, almeno un poco più pulita di quella che respirano ora.

Serena Prati 
@Se_Prati 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews