Cina, oltre cento cani sepolti vivi. Salvati solo in quattro

cani randagi sepolti vivi

Fonte foto: Twitter – @allanimalrights

La Cina ci ha abituato ad immagini spesso al limite della sopportazione e della dignità e continua a farlo. Alcuni volontari hanno infatti denunciato sul web, tramite alcune foto, un vero e proprio massacro di cuccioli di cani randagi che, stando alle prime ricostruzioni, sarebbero stati sepolti vivi. Secondo gli attivisti dietro l’incredibile vicenda ci sarebbero alcuni funzionari governativi.

SOLO IN QUATTRO SONO RIUSCITI A SALVARSI – I piccoli cuccioli, appartenenti a diverse razze, sarebbero stati gettati vivi all’interno di una profonda fossa scavata con macchinari appropriati nei pressi della discarica vicina ad Alxa League, tra la Cina e la Mongolia. In seguito i cuccioli sarebbero stati ricoperti di terra e quindi lasciati morire. Tra questi solamente un cucciolo e tre cani adulti sono riusciti a salvarsi. Tutto è venuto a galla grazie ad una donna che cercava il suo cane da quelle parti e che ha scoperto l’orrenda scena e allertato i volontari dell’associazione Yinchuan Dawn Pets Home, da sempre in prima linea nella salvaguardia degli animali.

‘SENTIVAMO DEI DEBOLI GUAITI’ – L’associazione allertata dalla donna è immediatamente intervenuta e, non vedendo i cuccioli, ha iniziato a scavare fino ad arrivare alla macabra scoperta. Li Yeh, membro dell’associazione che ha salvato i cani ha dichiarato: «Abbiamo ricevuto una chiamata da una donna, ci ha detto che c’erano alcuni cani in un fosso, ma quando siamo andati li, il giorno dopo tutto era stato riempito di terra. Quando abbiamo iniziato a scavare, sentivamo dei deboli guaiti. I cani che abbiamo salvato sono gravemente traumatizzati, ma vivi». I membri dell’associazione hanno scattato delle foto che, postate sul web, hanno scatenato immediatamente tutta la rabbia degli internauti cinesi. Il giorno dopo è stato fatto un secondo sopralluogo ma i cuccioli non c’erano più. Secondo i volontari sarebbero stati spostati dai funzionari locali per nascondere le prove.

Serena Prati 
@Se_Prati

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews