Ciclismo: è Santaromita il nuovo campione italiano

ivan santaromita (dewielersite.net)

Ivan Santaromita, nuovo campione italiano di ciclismo (dewielersite.net)

Fondo (Val di Non) – Ivan Santaromita, della Bmc, è il nuovo campionato italiano. Ha regolato in volata i compagni di fuga Scarponi e Rebellin, aggiudicandosi così la maglia tricolore, che potrà indossare da oggi per un anno, fino ai campionati 2014. Il varesino, compagno di squadra di Cadel Evans, era uno dei componenti della fuga decisiva, partita a circa trenta chilometri dal traguardo.

La gara di quest’anno si è corsa sul percorso tradizionale del Trofeo Melinda, la competizione trentina che si corre ogni anno a giugno. Allungato per l’occasione, con un nuovo traguardo, il percorso di quest’anno ha dato vita a una gara accesa e combattuta.
Solo 73 i corridori alla partenza, con un buon numero di squadre straniere che hanno portato i loro italiani e, quindi, team con soli due o tre partecipanti ciascuno. Una corsa diversa dal solito, quindi, con schemi e tattiche differenti rispetto alle gare tipiche dei professionisti e alcune movenze più caratteristiche delle gare dilettantistiche, vista la difficoltà con cui si è potuto controllare il gruppo.

L’attacco decisivo è stato all’inizio dell’ultimo giro del circuito, con cinque battistrada che hanno allungato sul gruppo, per poi giocarsi il titolo. Alle loro spalle il gruppo ha tardato a reagire, così quando gli inseguitori si sono accesi, poco era rimasto da fare. L’inseguimento, comunque, è stato appassionante, con Scarponi, Stortoni, Santaromita, De Marchi e Rebellin che hanno resistito negli ultimi chilometri al ritorno di Caruso, Nocentini e Rabottini, mentre Moser e Sella animavano gli ultimi spasmi del gruppo.
Così i cinque si sono giocati la gara nel finale, con l’allungo vincente di Santaromita che ha sfruttato la stretta marcatura tra Rebellin e Scarponi. A cinquecento metri dal traguardo, Santaromita ha attaccato e troppo tardi Scarpone si è reso conto del cedimento di Rebellin e ormai il varesino s’era involato verso il traguardo, irraggiungibile.

L’attesa più forte era per Moreno Moser; il giovane trentino, protagonista della scorsa stagione, ha corso sulla difensiva e ha perso l’occasione per inserirsi nel gruppo dei fuggitivi, all’inizio dell’ultimo giro del circuito da 30 chilometri. In vista del Tour de France, è da capire se si è trattato solo di un errore dovuto all’inesperienza o se la forma di Moser non è ancora ottimale; sarà uno dei pochi italiani al via della corsa francese e su di lui si posano molte speranze per una vittoria di giornata tricolore.

Domani si correrà la cronometro, che assegnerà la maglia tricolore da indossarsi nelle prove contro il tempo, con Cataldo che difenderà il titolo contro Malori e Pinotti. Poi una settimana di attesa, per la partenza della centesima edizione del Tour de France. La Grande Bouclé prenderà il via sabato dalla Corsica, un debutto assoluto per una gara che vuole celebrare, questa volta, tutta la Francia.

Ordine d’arrivo
1 – Ivan Santaromita (Bmc)
2 – Michele Scarponi (Lam) s.t.
3 – Davide Rebellin (CCC) a 4’’

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews